Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:39 METEO:AREZZO19°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Sport sabato 20 novembre 2021 ore 12:40

​Mariotti vuole una partita accorta e i tre punti

Domani, alle 14,30, al Comunale andrà in scena la sfida fra gli amaranto e il San Donato Tavarnelle di Paolo Indiani, capolista del Girone E



AREZZO — Siamo alla vigilia di una partita da dentro o fuori, domani al 'Città di Arezzo' arriva il San Donato Tavarnelle di mister Indiani, attuale capolista del Girone E di Serie D. E' diventata una gara con un così importante peso specifico per gli ultimi risultati non positivi dell'Arezzo, perché ancora il campionato è lunghissimo, ma quello che conta soprattutto è l'atteggiamento della squadra.

Lo ha sottolineato mister Mariotti nella consueta conferenza stampa della vigilia, andata in scena nella tarda mattinata odierna nella sala stampa del 'Comunale': “Mancano ancora 25 partite, ci sono in palio 75 punti e il campionato è ancora molto lungo – ha commentato l'allenatore amaranto – domenica scorsa abbiamo visto una prima reazione della squadra dopo la batosta di San Giovanni Valdarno, dobbiamo proseguire su questa strada già da domani”.

“Massimo rispetto degli avversari – ha poi detto Mariotti – sono allenati da Indiani che è un volpone non solo di questa categoria, ed hanno aggiunto uomini importanti a una rosa che comunque hanno costruito negli anni. I risultati sono dalla loro parte, perchè se arrivano qui da primi della classe significa che nelle prime nove giornate sono stati i più bravi. Ma anche noi siamo una squadra forte, abbiamo la possibilità di dire la nostra domani sul rettangolo verde, l'unico vero giudice del mondo del calcio”.

Come di consueto, l'allenatore amaranto non ha voluto sbilanciarsi su chi farà scendere in campo dal primo minuto: “Lo sapranno domattina i ragazzi, fino ad allora credo sia giusto tenere tutti sulla corda. Quello che è certo è che al di là degli uomini, conta la reazione. Contro il Tiferno è stata disordinata in certi momenti, ma abbiamo comunque messo in campo la 'garra' che vorrei sempre vedere, soprattutto in questo momento della stagione”.

Sarà una partita difficile, soprattutto all'inizio, visto che il San Donato Tavarnelle ama partire molto forte – ha commentato ancora Mariotti pensando alla gara – noi sappiamo benissimo quali sono i nostri punti di forza e quelli che ci fanno soffrire, ma mi sono visto le partite giocate dalla squadra di Indiani e abbiamo quindi capito quali sono i loro punti deboli. Dovremo fare una partita accorta, senza concedere niente agli avversari e cercando di sfruttare ogni occasione”.

L'allenatore ha concluso predicando equilibrio: “Il vero campionato inizia adesso. All'inizio della stagione nessuno conosce il valore degli avversari, ora tutti iniziano a poter vedere le avversarie e le partite diventano più tirate. Dobbiamo mantenere equilibrio: una vittoria non ci rende fenomeni, come una sconfitta non ci trasforma in brocchi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Mister Mariotti alla vigilia di Arezzo-San Donato Tavarnelle
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno