Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Cronaca giovedì 07 ottobre 2021 ore 10:40

Morte Martina, attesa la sentenza in Cassazione

Oggi l'udienza a Roma a pochi giorni dalla prescrizione che scatta il 16 ottobre. Alla sbarra i due giovani aretini Vanneschi e Albertoni



AREZZO — E' attesa per oggi la sentenza della Cassazione sulla morte di Martina Rossi, la studentessa ligure precipitata dal sesto piano di un hotel di Palma di Maiorca mentre si trovava in vacanza con le amiche. Era la notte del 3 agosto 2011.

Alla sbarra, per tentata violenza sessuale, ci sono due ragazzi aretini, esattamente di Castiglion Fibocchi, Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni. In primo grado erano stati condannati dal Tribunale di Arezzo a sei anni ciascuno anche per morte come conseguenza di altro reato. Imputazione quest'ultima caduta in prescrizione.

Dopo una prima assoluzione in secondo grado, nel processo di Appello bis sono stati invece ritenuti colpevoli. Ed è stata inflitta ad ognuno di loro una pena a tre anni di reclusione. Secondo l'accusa la studentessa cadde dal balcone tentando di sfuggire appunto a un tentativo di stupro da parte dei ragazzi aretini.

L'udienza di questa mattina al Palazzaccio è l'ultimo step di un lunghissimo iter giudiziario, durato dieci anni. E soprattutto è una ennesima corsa contro il tempo. Il reato di tentata violenza sessuale di gruppo andrà in prescrizione il prossimo 16 ottobre. In caso di rinvio (come già avvenuto il 22 luglio e il 26 agosto scorsi) la giustizia non potrà più stabilire la verità su quanto accaduto quella drammatica notte. Quella verità che i genitori di Martina, papà Bruno e mamma Franca, non hanno mai rinunciato a cercare. Mentre i due giovani imputati si sono sempre dichiarati innocenti.

Per oggi è prevista anche una mobilitazione contro la violenza sulle donne. "Verità e giustizia per Martina Rossi", questo il post su Facebook delle attiviste "Non una di meno" che hanno organizzato un sit in alle 10 sotto alla Corte di Cassazione e anche davanti al Palazzo di Giustizia di Firenze a Novoli.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno