Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:34 METEO:AREZZO13°17°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Alec Baldwin spara sul set del film Rust, muore la direttrice della fotografia: il video dall'alto del luogo della tragedia

Attualità lunedì 20 settembre 2021 ore 11:00

Oltre le barriere dell'Alzheimer con WhatsApp

Iniziativa della sezione aretina dell'associazione Aima alla Casa di Riposo "Fossombroni" per favorire il dialogo con i familiari



AREZZO — I malati di Alzheimer e i loro familiari devono affrontare sempre molte difficoltà. Ma adesso arriva in supporto anche la tecnologia con uno Sportello Virtuale che ha proprio l'obiettivo di offrire assistenza ai parenti. 

L’iniziativa è promossa dalla sezione di Arezzo dell’Aima - Associazione Italiana Malattia di Alzheimer che, da anni, ha sede all’interno della Casa di Riposo “Fossombroni” e che è impegnata in un’attività di orientamento, consulenza e sostegno verso una patologia che in Italia colpisce oltre un milione di persone.

Martedì 21 settembre ricorre la Giornata Mondiale dell’Alzheimer e, per questa occasione, sarà attivato lo Sportello Virtuale motivato dall’obiettivo di favorire il dialogo con i volontari della stessa associazione e il reperimento di informazioni utili, attraverso un semplice e immediato messaggio su WhatsApp.

Questa iniziativa, quindi, costituisce un’alternativa ai tradizionali incontri che sono stati limitati dall’emergenza sanitaria: "la pandemia - commenta la dottoressa Silvana Repetti, presidente dell’Aima di Arezzo, - ha isolato ancor di più i malati e le loro famiglie. Gli ospiti delle Rsa affetti da Alzheimer hanno sofferto particolarmente questa situazione perché sono stati lunghi mesi senza poter rivedere i loro parenti, perdendone completamente il ricordo e creando una situazione di isolamento che rende ora difficile o addirittura impossibile la ricostruzione dei rapporti. Questo nuovo servizio rappresenta un’occasione per restare vicini alle famiglie attraverso uno strumento con cui fornire informazioni utili, portare una parola di conforto, garantire un sostegno, dare un orientamento verso i servizi sanitari e sociali sul territorio".

"La Giornata Mondiale dell’Alzheimer - termina Debora Testi, presidente della Casa di Riposo “Fossombroni” - vuole essere un’occasione di sensibilizzazione, informazione e azione concreta verso questa subdola malattia. L’attivazione dello Sportello Virtuale è il primo passo di una collaborazione con l’Aima che vogliamo rendere sempre più solida e propositiva".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' quello prodotto dall'azienda Santa Vittoria di Foiano seguendo una tradizione secolare. La proclamazione da Vinitaly
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità