Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:00 METEO:AREZZO13°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana

Attualità sabato 04 febbraio 2023 ore 10:55

Petizione online per "salvare le Logge del Grano"

Lanciata sulla piattaforma Change.org "Arezzo 2020". L'associazione chiede che la realtà del mercato coperto non finisca e coinvolge i cittadini



AREZZO — L’Associazione ‘Arezzo 2020 per cambiare a sinistra’, a un mese dalla chiusura del mercato coperto delle Logge del Grano ad Arezzo, non abbassa l’attenzione sulla vicenda e pone l’accento sul fatto che ancora "non si hanno risposte da parte dell’Amministrazione Ghinelli rispetto ai progetti e alle proposte presentate dalla rete dei produttori, che per sette anni hanno gestito la vendita diretta di prodotti agroalimentari e l'Osteria del mercato, al fine di poter dare continuità a questa esperienza". 

"L’Amministrazione comunale, negando risposte e alternative alle richieste dei produttori e non presentandosi alle riunioni con le varie categorie, ha dimostrato sia insensibilità verso una importante questione sociale e occupazionale della città, ma anche disinteresse per un corretto uso della finanza pubblica, poiché quello delle Logge del Grano è stato uno dei progetti più significativi del Piuss di Arezzo, il complesso di interventi di riqualificazione del centro storico" insiste l'associazione.

“Un altro progetto innovativo ereditato dalle giunte Ghinelli rischia di scomparire per disinteresse politico, a dispetto dei finanziamenti pubblici ottenuti che a questo punto andrebbero sprecati. Chiediamo una risposta immediata per scongiurare questa eventualità” è stato uno dei primi interventi sulla vicenda da parte di Francesco Romizi, Consigliere comunale di Arezzo 2020.

Intanto, l’Associazione ‘Arezzo 2020 per cambiare a sinistra’ ha lanciato una petizione online. Oltre a sottolineare il grande valore economico e sociale di un progetto interrotto bruscamente, la petizione si rivolge ai cittadini invitandoli a firmare per “chiedere che questa esperienza venga seguita con attenzione e sostenuta da parte del Comune, per sostenere le piccole imprese del territorio che in questi sette anni hanno reso un servizio per aretini e turisti promuovendo le eccellenze del territorio”.

La petizione si trova sulla piattaforma Change.org con il titolo “Salviamo il mercato coperto delle Logge del Grano di Arezzo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno