Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:06 METEO:AREZZO14°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità venerdì 19 febbraio 2021 ore 07:00

Piazza della Stazione, aiuole usate come cestini

Due mesi fa il termine dei lavori di riqualificazione. Oggi dietro alle poche reti del cantiere rimaste vengono gettati rifiuti di ogni genere



AREZZO — Piazza della Repubblica, meglio nota a tutti come Piazza della Stazione, si è mostrata alla città nella sua nuova veste, dopo un importante e lungo intervento di riqualificazione, appena un paio di mesi fa. Lastricato, illuminazione, asfalto tutto realizzato di sana pianta per dare alla città un "biglietto da visita" degno di questo nome.

Ma il recupero della zona non ha fermato l'inciviltà. Nelle porzioni di fronte all'edificio della Stazione, che costeggiano via Guido Monaco, in direzione dell'omonima piazza, sono rimaste ancora delle reti arancioni del cantiere intorno alle piante, oltre che all'auiola dove si trovava l'unica pianta abbattuta. E proprio al di là di queste recinzioni, poste in attesa di sistemare fiori e seminare l'erba, vengono gettati rifiuti di ogni genere.

Insomma, queste piccole parti della piazza, ancora da completare, sono state scambiate per dei veri e propri cestini. Si vedono bene, abbandonate all'interno, buste degli snack vuote, bottiglie, lattine, come anche mascherine. Una situazione che va avanti da tempo e che lascia decisamente l'amaro in bocca. Gli spazi pubblici, riqualificati o no, devono sempre essere rispettati. E creare delle discariche a cielo aperto, senza alcuna remora, non fa di certo parte del vivere in una comunità. In special maniera in un momento come quello attuale, con un'emergenza sanitaria in corso che, evidentemente, ad alcuni non ha ancora fatto capire quanto sia importante il rispetto, di se stessi e degli altri.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno