Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:AREZZO15°27°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt canta sul volo Venezia–Bari: dal microfono degli assistenti di bordo canta il brano «Musica italiana»
Rocco Hunt canta sul volo Venezia–Bari: dal microfono degli assistenti di bordo canta il brano «Musica italiana»

Attualità venerdì 13 novembre 2020 ore 13:31

Pubblico impiego, presidio al San Donato

Contratto scaduto da oltre due anni ed i sindacati chiedono che venga riconosciuto ai lavoratori il giusto compenso, organico adeguato e sicurezza



AREZZO — Davanti all'ospedale cittadino, questa mattina, si è svolto un presidio dei lavoratori del pubblico impiego

I sindacati hanno scelto il San Donato come luogo simbolo dell'importanza del servizio pubblico per l'intera collettività.

Il segretario generale Cgil della funzione pubblica, Gianmaria Acciai, sottolinea come questi lavoratori necessitano di materiale adeguato per lavorare in sicurezza, di un'integrazione di organico e del rinnovo del contratto.

"Siamo al San Donato e chiediamo che i lavoratori della Sanità operino nella massima sicurezza - afferma Maurizio Milanesi segretario generale funzione pubblica Cisl - tanti sono ammalati e non possiamo permetterci che la macchina si fermi. Non chiediamo che vengano chiamati eri ma vogliamo che il rinnovato del contratto di lavoro con gli adeguati riconoscimenti economici che spettano a tutti i lavoratori.

Milanesi, inoltre, ricorda che quello di oggi è un presidio e quindi un primo passo che, qualora queste richieste restassero inascoltate, può portare anche ad un vero e proprio sciopero.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Acciai e Milanesi al presidio davanti al San Donato
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno