Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Cronaca mercoledì 10 giugno 2020 ore 17:00

In Questura per permesso di soggiorno, arrestato

Un 26enne si reca presso gli uffici preposti per la conversione dei documenti ma gli agenti scoprono che il giovane è coinvolto in reati di droga



AREZZO — Sorpresa e stupore da parte degli agenti della  Questura di Arezzo che, ieri mattina durante l'attività dell'Ufficio Immigrazione, si sono visti presentare allo sportello un 26enne pakistano. Il ragazzo chiedeva la conversione del proprio permesso di soggiorno da motivi umanitari a lavoro subordinato. Fin qui niente di strano. Da approfonditi accertamenti eseguiti dagli operatori, insospettiti dalle discordanze delle affermazioni fornite dallo straniero ed anche dai rilevati pregiudizi di polizia, però emergeva che sul giovane pendeva  un’ordinanza di custodia cautelare per fatti connessi alla detenzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. Pertanto gli agenti hanno condotto il 26enne in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sempre l'Ufficio Immigrazione protagonista di un altro caso accaduto questa mattina.
Duarante i controlli sui permessi di soggiorno è stata monitorata la posizione di un 23enne gambiano, già munito di autorizzazione per motivi umanitari e destinatario di provvedimento cautelare in carcere, emesso nell’ambito della nota operazione antidroga denominata “Duomo Vecchio” e portata a termine dalla locale Squadra Mobile nello scorso anno.
Gli agenti hanno atteso il giovane presso l’immobile dove era stato individuato il suo domicilio dopo la scarcerazione per decorrenza dei termini e lo hanno condotto in Questura. Qui gli è stato notificato un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale, emesso sulla base di due condanne per fatti legati allo spaccio di stupefacenti. Gli agenti, quindi, hanno accompagnato il 23enne presso il Centro per Rimpatri di Gorizia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno