Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:10 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa

Cronaca martedì 02 luglio 2024 ore 11:09

Rissa in piazza Guido Monaco tra guppi di asiatici

Tre arresti e una denuncia in stato di libertà per una rissa in piazza Guido Monaco. Coinvolti gruppi di cittadini asiatici



AREZZO — Nella sera tra il 30 giugno e l’1 luglio 2024, Piazza Guido Monaco è stata teatro di una violenta rissa tra due gruppi contrapposti, ambedue composti da cittadini extra- comunitari. Lo scontro, nato per motivi futili a mani nude, ha provocato il ferimento di un uomo straniero, che ha riportato un trauma cranico ed è stato soccorso dai sanitari allertati dai carabinieri intervenuti e trasportato d'urgenza all'ospedale civile locale. L'uomo ferito, che ha partecipato attivamente alle violenze, è stato denunciato in stato di libertà.

Durante l’accesa colluttazione, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo già presenti nella zona per un controllo, nell’alveo di una maggiore presenza nelle aree centrali cittadine durante le ore serali e notturne, sono intervenuti tempestivamente. I militari, assistendo direttamente agli scontri, sono riusciti a sedare l’aggressione e ad arrestare subito almeno tre persone coinvolte nei disordini. L’azione fulminea delle due pattuglie impegnate ha dunque permesso di prevenire ulteriori escalation di violenza e più gravi conseguenze ai partecipanti agli incidenti.

Ieri nella tarda mattina, i fermati sono comparsi davanti al Tribunale di Arezzo, che ha convalidato l’arresto eseguito dalla polizia giudiziaria, disponendo, nei confronti degli imputati, la misura cautelare dell’obbligo di presentazione e firma, due volte al giorno, presso gli uffici dei carabinieri di Arezzo.

Gli ulteriori partecipanti alla rissa sono attualmente oggetto di accertamenti e sono attive le indagini tese ad identificarli per procedere alla loro segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

Ciò si riferisce nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento - indagini preliminari - fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno