Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa ha detto Bonelli su Salis prima di ufficializzare la candidatura

Attualità venerdì 11 giugno 2021 ore 12:40

Insulti, Rossella Angiolini rassegna le dimissioni

Dopo le frasi contro le femministe. La presidente della Provincia chiede e ottiene un passo indietro dell'avvocato. La vicenda finisce in Parlamento



AREZZO — Silvia Chiassai chiede e ottiene le dimissioni di Rossella Angiolini da presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia.

L'avvocato aretino paga così le frasi scritte sul proprio profilo social. Ieri Rossella Angiolini, nel commentare il caso Saman, la 18enne pakistana sparita da oltre un mese, ha apostrofato in maniera inaccettabile le donne di sinistra. 

Così questa mattina la presidente della Provincia prende una netta posizione, censura le frasi utilizzate da Rossella Angiolini e ottiene le sue dimissioni.

Sempre con un post, Silvia Chiassai, nel prendere le distanze dalle frasi utilizzate dalla Angiolini, sottolinea anche come in questi giorni poche persone si siano indignate per quanto è accaduto a Saman.

"Una giovane donna, vittima della sua famiglia, dell'integralismo, della assenza di libertà, di matrimoni combinati. Una vicenda raccapricciante di una ragazza sola contro una cultura che considera le donne come merce di scambio senza dignità. Una cultura che può arrivare perfino ad uccidere se non si rispettano quelle regole, con l'incapacità di integrarsi.Il silenzio su questa vicenda da parte della politica è stato evidente perché non possono esserci casi dove indignarsi e altri dove indignarsi di meno per non dare "ragione" a chi sostiene la necessità di condannare e di non tollerare "culture" della violenza.

Su Rossella Angiolini, il linguaggio da lei utilizzato è inaccettabile, ma non ho sentito nessuno di quelli che oggi pubblicamente si indignano, indignarsi per Saman che resta una vittima. Non ci si può indignare ad orologeria.

Su le offese a Giorgia Meloni la politica non si è espressa a sostegno, anzi, oggi invece vedo attivarsi e tornare a parlare contro l'Angiolini, il cui comportamento resta inaccettabile ed è per questo motivo che le ho chiesto responsabilmente di dare le dimissioni dal ruolo che occupa" - conclude Silvia Chiassai.

Le dimissioni da parte di Rosella Angiolini dall’incarico di presidente della Commissione Pari Opportunità sono già pervenute questa mattina in Provincia.

Ma non solo La vicenda approda pure in Parlamento. Il deputato democratico Walter Verini ha annunciato che presenterà un'interrogazione parlamentare sul "caso Angiolini".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno