Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:00 METEO:AREZZO15°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Giostra Saracino domenica 06 giugno 2021 ore 15:00

Giostra del Saracino, ore decisive

Due edizioni, una dietro l'altra o un nuovo rinvio. Mercoledì si riunisce la Consulta dei Quartieri convocata da Ghinelli



AREZZO — La Consulta dei quartieri, organo composto da Sindaco e Rettori, è stata convocata dal sindaco mercoledì pomeriggio. Sapremo quindi se ci sarà la Giostra del Saracino nel 2021 e in quale forma. Alla riunione sarà invitato anche il consigliere delegato alla Giostra, Paolo Bertini.

Scelta non affatto scontata, da una parte la volontà dei Rettori e dell’Amministrazione comunale di tornare in piazza e dall’altra le regole sulla pandemia che disciplinano la vita quotidiana che potrebbero andare a sbatterci contro.

Tutti i quartieri sembrerebbero favorevoli a disputare il Saracino dopo quasi due anni di totale inattività, c’è grande voglia di tornare a respirare aria di Giostra e far vivere i Quartieri. Il sindaco Alessandro Ghinelli potrebbe essere di parere favorevole ma resta da capire se la “Festa” sarà quella di sempre o modificata con un “Piano B”.

Questa è la valutazione più importante da fare e conseguentemente peserà sulla scelta finale. Il sindaco molto probabilmente, prima di convocare la Consulta dei Quartieri, potrebbe essersi confrontato con Prefetto e Questore per capire quali possono essere le limitazioni che obbligano la manifestazione a “riadattarsi” alle normative anti-Covid.

Resta difficile pensare che mercoledì sarà presa una decisione definitiva, dovendo obbligatoriamente rispettare regole attualmente in vigore ma che a settembre possono essere diverse. Nessuno potrà dare una risposta certa.

La logica potrebbe portare a pensare che una decisione definitiva possa essere aggiornata più avanti, diciamo a fine giugno quando i dati su contagi e vaccinazioni avranno un peso diverso rispetto a quelli di oggi e il governo potrebbe aver applicato nuove norme ancora meno restrittive con la Toscana e l'Italia in zona bianca.

Se una decisione finale, anche se rivedibile, verrà presa mercoledì 9 giugno, crediamo possa essere quella di correr Giostra con un “Piano B”, quindi con delle limitazioni.

L’alternativa alla “tradizione” porterà dei cambiamenti, grandi o piccoli che siano, muterà il corso della storia e della tradizione, aspetto primario nella scelta da fare. Il dibattito in città possiamo dire che è aperto fin dallo scorso anno quando Ghinelli, all’incontro in Prefettura, portò sul tavolo un “Piano B” con il netto rifiuto dei Rettori dei quattro Quartieri. Oggi le posizioni sembrano cambiate.

La riflessione da fare non è se e come correr Giostra ma se la “Festa” può essere liberamente vissuta dai popoli dei Quartieri, dagli aretini nei modi e nelle forme che la storia ci ha consegnato fino ad oggi. 

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno