Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Protesta animalista a Parigi: irruzione in passerella alla sfilata di Victoria Beckham (che saluta in stampelle)

Attualità mercoledì 06 dicembre 2023 ore 09:20

Si riparte con i ​“Giovani Protagonisti Aretini"

​“Giovani Protagonisti Aretini”: la giunta delibera la prosecuzione delle attività del progetto. Tanti e Scapecchi: “Politiche giovanili al centro dell'Amministrazione”



AREZZO — Approvata dalla giunta per il periodo novembre 2023 – luglio 2024 la prosecuzione delle attività del progetto "Giovani Protagonisti Aretini" attivato dall'amministrazione comunale nel 2021, e a sostegno della quale è stato deliberato un ulteriore finanziamento pari a 70mila euro, di cui 30mila assegnati al progetto operativo “New Factory”, 30mila a “Riapriamo il futuro”, 10mila a “LAB 2030: Giovani Protagonisti verso il futuro”. Un percorso di coprogettazione tra amministrazione e terzo settore nato all'indomani dei lunghi mesi di emergenza sanitaria per dare una risposta all'esigenza di recuperare e riattivare i rapporti sociali e le occasioni di scambio e incontro, oltre che mettere in rete le risposte e gli interventi mirati ad adolescenti e giovani, con la finalità di elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale, valorizzando il principio di sussidiarietà orizzontale e raccogliendo le risorse territoriali esistenti a favore delle fasce più giovani della popolazione e delle loro famiglie.

I tre progetti attivi, all'interno dei quali operano numerose associazioni, proseguiranno le proprie attività rispettivamente ludico-ricreative e culturali, di interventi rivolti alle problematiche giovanili e di laboratori di educazione e cittadinanza attiva, accompagnando così tutto l'anno scolastico in corso, presso le sedi di via Masaccio (New Factory e LAB 2030) e Largo I Maggio (Riapriamo il Futuro).

“Si è trattato fin qui di una esperienza molto partecipata dai ragazzi e per questo è sicuramente importante garantirne il proseguimento – ha commentato l'assessore Federico Scapecchi -. In questa sua seconda fase, e per quella che sicuramente sarà la sua prosecuzione anche a partire dal prossimo anno scolastico 24/25, vedrà anche il coinvolgimento della neonata Consulta dei Giovani. Già ieri la Consulta si è confrontata con le associazioni che hanno partecipato al progetto in un primo incontro di scambio di idee”.

“Il Comune di Arezzo punta a mettere al centro le politiche giovanili come uno degli aspetti più strategici delle politiche di coesione sociale e questo percorso ne è la dimostrazione – ha dichiarato il vicesindaco Lucia Tanti -. Un percorso che si sviluppa sulla valorizzazione di progetti che a loro volta generano azione civica e impegno personale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno