Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:AREZZO13°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Attualità giovedì 07 gennaio 2021 ore 11:54

Sosta vicino alle scuole, gratuità allungata

Il beneficio per chi accompagna i figli prorogato fino al 15 giugno. L'assessore Casi: decisione anche per limitare i parcheggi irregolari



AREZZO — E' stato prorogato fino al 15 giugno il progetto Parcheggio Consapevole che prevede la gratuità della sosta al Mecenate, al Baldaccio e nell’area della ex Cadorna. Beneficiari sono gli utenti che accompagnano i figli a scuola e che entrano e successivamente escono tra le 7,45 e le 8,30 e tra le 13 e le 13,45 al Mecenate e al Baldaccio, tra le 13 e le 13,45 e tra le 16,35 e le 17,20 e, solo il sabato, tra le 12 e le 12,45 alla ex Cadorna.

Ma non ci sono solo questi parcheggi: viene infatti confermata la possibilità per chi espone un apposito contrassegno, rilasciato dagli Istituti scolastici, di parcheggiare gratuitamente, sempre in fasce orarie specifiche (8-8,30, 13-13,30 e 16-16,30) in via Monte Cervino per i genitori degli studenti della scuola Montebianco, in Piazza Sant’Andrea, via Trento e Trieste, via Sansovino, via Signorelli e nel tratto di via Guadagnoli compreso fra via Crispi e via Garibaldi per i genitori degli studenti della scuola Pio Borri, in via Pietro Aretino per i genitori degli alunni che frequentano le scuole parificate ivi presenti, in via Rismondo e via Guelfa per i genitori degli alunni frequentanti la IV Novembre, in via Campo di Marte per i genitori degli studenti della scuola primaria Masaccio.

Per quanto riguarda i genitori degli studenti del Liceo Scientifico, il Parcheggio Consapevole viene contemplato in via Marco Perennio nella fascia oraria 13-13,45.

“Veniamo incontro – spiega l’assessore Alessandro Casi – a un’esigenza precisa, che è quella di agevolare l’accompagnamento a scuola dei figli ma allo stesso tempo di combattere il fenomeno, purtroppo diffuso presso gli istituti scolastici, della sosta irregolare fuori dagli appositi spazi regolamentati. Spingiamo forte, per usare una metafora automobilistica, sul pedale della sensibilizzazione perché il rispetto delle norme del codice della strada è fondamentale per avere una città migliore”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno