Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:50 METEO:AREZZO14°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lutto nazionale e poteri a interim a Mokhber: il messaggio di Khamenei per la morte di Raisi

Attualità venerdì 29 aprile 2022 ore 19:30

Sr71, Ceciliano pretende sicurezza: ecco come

Incontro tra i residenti, l'assessore Casi e il capogruppo del Pd Caporali. Tra le proposte rotatorie, nuova segnaletica e aree di sosta per i bus



AREZZO — Il problema della sicurezza a Ceciliano rappresenta sempre di più una vera e propria emergenza. L'abitato alle porte di Arezzo è attraversato dalla strada regionale 71, tra le più pericolose della provincia, e negli anni troppi sono stati gli incidenti in questa zona e numerosi con vittime.

Ieri sera si è tenuto un incontro del comitato "SR71+ Sicura" proprio con i residenti di Case Nuove di Ceciliano. Tra i presenti l'assessore del Comune di Arezzo Alessandro Casi e il consigliere Caporali, capogruppo in consiglio del Pd. 

Tutti concordi, pur nel distinguo dei ruoli, per intervenire con delle migliorie sulla strada regionale 71 al fine di tutelare maggiormente chi ci vive e la frequenta anche a piedi, dato che divide a metà il nucleo di case.

Numerose le idee proposte da entrambe le parti. L'assessore Casi ha inoltre pubblicamente ringraziato il comitato per il ruolo di mediazione che sta svolgendo tra cittadini e amministratori, non solo a Ceciliano ma in tutte le località in cui insiste la regionale. 

Si è parlato in particolare di nuova segnaletica, rotatorie e aree di sosta per i mezzi pubblici. Interventi che i cittadini attendono da tempo e che ora hanno trovato ascolto e si auspica concretezza.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno