Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:AREZZO20°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente

Cronaca martedì 18 giugno 2024 ore 16:59

Targa scaduta, la Polizia trova droga in auto

La Polizia di Stato arresta due persone con 90 grammi di cocaina in macchina. La droga nel cruscotto, dietro l’autoradio e sotto al vano dell’airbag



AREZZO — La Polizia di Stato di Arezzo, sull’utostrada del Sole, durante lo scorso weekend ha arrestato 2 ragazzi di origine magrebina di 25 e 37 anni.

Intorno alle 17:00 del pomeriggio di sabato una pattuglia della Polstrada di Battifolle, ha fermato per un controllo una Mercedes Benz classe A con due persone a bordo che stata percorrendo la carreggiata sud dell’A1.

Poiché l’auto era munita di una targa doganale tedesca, comunemente chiamata “zoll”, scaduta di validità il 29 marzo e quindi non valida per la circolazione sul suolo nazionale, gli agenti avevano deciso di fermarla, accompagnando gli occupanti in ufficio per un controllo.

I due, capito che l’auto sarebbe stata sequestrata, hanno cominciato ad agitarsi, tanto da indurre gli agenti ad eseguire una perquisizione dell’auto perché era chiaro che stavano nascondendo qualcosa.

Nel cruscotto, dietro all’autoradio e sotto al vano che ospita l’airbag, veniva rinvenuto un involucro di cellophane risultato contenere della polvere bianca che, analizzata presso il Gabinetto della Polizia Scientifica della Questura di Arezzo, è risultata essere cocaina per un peso lordo di 91,60 grammi.

I due, entrambi incensurati ed in possesso di regolare permesso di soggiorno, sono risultati risiedere nell’aretino e quindi i poliziotti hanno richiesto ausilio ai colleghi della Squadra Mobile della Questura per andare ad eseguire un’immediata perquisizione domiciliare che, però, non ha portato a scoprire altro.

I due giovani magrebini sono stati quindi arrestati e messi a disposizione dell’A.G. mediante la restrizione presso la casa circondariale di Prato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno