Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:58 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Anche i bambini in Kenya ballano scatenati «Tuta gold» di Mahmood

Elezioni 2020 sabato 15 agosto 2020 ore 10:49

Toscana a Sinistra presenta la truppa aretina

Ufficializzati i candidati aretini al Consiglio regionale. Ecologia, sostenibilità, giustizia sociale, edilizia residenziale pubblica, questi i temi



AREZZO — Toscana a Sinistra presenta i candidati aretini al Consiglio regionale e lo fa in un posto insolito: sul ponte del Canale Maestro della Chiana, tra Pieve al Toppo e San Zeno. Un luogo che la forza politica ha individuato come simbolo dell'inquinamento, "tra l'inceneritore e la Chimet, dove vogliamo sottolineare che il nostro programma ha un cuore verde, un cuore ecologico” - afferma il candidato presidente Tommaso Fattori.

Toscana a Sinistra punta su due temi fondamentali:  una svolta verde e una svolta per la giustizia sociale, che significa soprattutto costruzione di lavoro stabile e non più precario.

Il programma regionale complessivo ha una dimensione sociale importante e comprende il rafforzamento della sanità pubblica in tutti i territori che, secondo la forza politica, sono stati penalizzati dalle passate amministrazioni regionali. Ma anche, l'edilizia residenziale pubblica, in quanto tutti devono avere un tetto dignitoso sopra la testa, un piano per dare immediatamente lavoro, l'informatizzazione digitale a partire dalla fibra ottica in tante zone della  Regione.

Ma il punto basilare è  una nuova politica industriale ecologica, verde, "per non dare soldi a pioggia ai soliti noti ma per ricostruire dei settori economico-produttivi strategici legati alla conversione ecologica delle produzioni, alla creazione di lavoro stabile e non più precario - sostiene Tommaso Fattori che auspica - una transizione dall'agricoltura di tipo industriale che fa forte uso di sostanze inquinanti verso un'agricoltura di tipo contadino di piccola scala che ha tante funzioni, anche quella del mantenimento del nostro territorio dal dissesto idrogeologico, cioè produce dei beni comuni anche se non lo si vede. E produce anche degli ottimi prodotti che potrebbero entrare dentro un circuito di economia locale e di mercati contadini”.

Toscana a Sinistra chiede anche una svolta ecologica verso l'economia circolare in senso complessivo a rifiuti zero, che prevede la remissione all'interno del ciclo produttivo e manifatturiero di tutti quei materiali che compongono i rifiuti stessi. "Le tecnologie per farlo ci sono - insiste Fattori - il problema è che in tutti questi anni si è continuato a investire nella vecchia direzione dell'incenerimento, non nella nuova direzione delle fabbriche per il recupero di materia.

Questi i punti cardine del programma ai quali si aggiunge anche il problema dei pendolari un nuovo modello di turismo sostenibile e la ripubblicizzazione di tutti i servizi utili alla comunità come acqua, rifiuti e trasporti.

Come detto, ieri Tommaso Fattori, candidato presidente, ha presentato la squadra aretina che parteciperà alle prossime elezioni regionali. Si tratta di rappresentanti della città e di tutte le vallata che fanno parte del mondo della scuola, del sociale, dell'agricoltura. I candidati sono: Serena Marinelli e Cristiano Rossi di Arezzo, i casentinesi Mariella Baglioni e Marzio Carletti, dalla Valdichiana Antonella Carloni e Andrea Rubegni, per la Valtiberina Mirco Meozzi e per il Valdarno Rossella Michelotti.



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno