Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:10 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 12 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Supercoppa saudita: il tifoso prende a frustate il calciatore della squadra avversaria

Attualità giovedì 11 marzo 2021 ore 13:05

Un nuovo monitor donato alla Rianimazione

Fondi arrivati grazie al Calcit e alla Tribù dei Nasi Rossi, per far sentire ancora una volta vicinanza e appoggio a chi combatte il Covid in prima linea



AREZZO — Il reparto di terapia intensiva di Arezzo sta vedendo aumentare i pazienti ricoverati, lentamente ma costantemente, in un percorso che sta portando il livello di contagio e diffusione del Covid-19 ai livelli dei picchi dell'autunno. Lo ha spiegato questa mattina il dottor Feri, a margine della ennesima dimostrazione di generosità e solidarietà degli aretini. La rianimazione ha infatti ricevuto in dono nuovi monitor per seguire i pazienti che si trova ad avere ricoverati al suo interno.

La donazione è arrivata grazie alla fattiva collaborazione instaurata fra Calcit e Tribù dei Nasi Rossi. Serve a poco spiegare cosa siano e cosa rappresentino, visto che sono un comitato ed una associazione che da decenni stanno vicini al personale sanitario ed ai pazienti della struttura sanitaria aretina. Quello odierno è un regalo importante, si tratta di circa 20mila euro investiti nelle nuove attrezzature.

Per il Calcit non è una novità. Da sempre infatti, i fondi che vengono raccolti nel corso delle tante iniziative di cui il Comitato è promotore o con le quali collabora, vengono reinvestiti in attrezzature, macchinari e servizi che vadano incontro alle esigenze del personale sanitario o di chi deve da loro essere curato ed assistito. Si tratta invece di un modo diverso di far sentire la loro presenza, per la Tribù dei Nasi Rossi. L'impossibilità di muoversi all'interno dei reparti per portare la propria allegria e vicinanza, ha infatti fatto pensare ad un modo nuovo – appunto, la donazione – per far sentire comunque la presenza e il supporto che da sempre sono accompagnati dal sorriso e dalla “ciliegia” sul naso.

La tecnologia ci viene in aiuto ogni giorno, nel nostro lavoro di assistenza ai pazienti – ha commentato il dottor Feri, che della Rianimazione è il responsabile – quando ci arrivano donazioni come quella che abbiamo appena ricevuto non possiamo che gioirne. In primis perché abbiamo fra le mani nuovi strumenti per lavorare e assistere i nostri pazienti, ma anche perché ogni volta ci sentiamo un po' meno soli, nelle battaglie che dobbiamo combattere ogni giorno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Il dottor Feri sulla donazione di un monitor alla rianimazione di Arezzo
Sassoli del Calcit sulla donazione di un monitor alla rianimazione di Arezzo
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno