Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:05 METEO:AREZZO12°19°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, strattonata e rapinata poi viene trascinata dal ladro con l'auto

Attualità mercoledì 18 agosto 2021 ore 11:00

Un premio per ringraziare i sanitari aretini

La prima edizione del riconoscimento, intitolato "Esculapio" domenica 22 agosto alla Tenuta della Fraternita dei Laici a Mugliano



AREZZO — Per onorare e ringraziare i sanitari aretini è nata la prima edizione del “Premio Esculapio”. Si terrà domenica, 22 agosto, alle 18,30 presso la Tenuta della Fraternita dei Laici a Mugliano.

Un sentimento diffuso nei confronti dei sanitari, medici ed infermieri che stanno combattendo una durissima battaglia, che nei duri mesi di pandemia si è manifestato sotto varie forme: a volte striscioni e gesti di generosa solidarietà, in altre occasioni un “grazie” privato per aver salvato la vita di un amico o di un parente. Gli aretini, insomma, non hanno mai fatto mancare la loro vicinanza a coloro che si sono trovati in prima linea a fronteggiare il virus

La Fraternita dei Laici e l'associazione Tecla onlus hanno deciso di onorare e ringraziare alcuni medici aretini, in rappresentanza dell'intero sistema sanitario, con l'assegnazione del “premio Esculapio”. Il riconoscimento prende il nome dalla divinità che secondo gli antichi greci presiedeva alla salute degli uomini.

“I reparti di Malattie Infettive, Rianimazione, Broncopneumologia e 118 dell'ospedale San Donato di Arezzo, sono stati in prima linea a fronteggiare l’emergenza Covid, per aiutare noi aretini. L’obiettivo è riconoscere e sottolineare il prezioso, faticoso e rischioso lavoro svolto dai medici, infermieri ed operatori sanitari: Danilo Tacconi, Marco Feri, Raffaele Scala, Lorenzo Droandi, Massimo Mandò e Giovanni Grasso, riceveranno il riconoscimento”, anticipano Pierluigi Rossi, primo Magistrato della Fraternita dei Laici e Gabriella Rossi per Tecla Onlus. Un premio verrà conferito anche a Luca Caneschi, direttore di Teletruria, per i servizi di comunicazione offerti durante la pandemia.

“Un piccolo riconoscimento, colmo di gratitudine per una grande dimostrazione di scienza e coscienza, anche a tutti gli infermieri – continua Rossi - Il premio vuole onorare e ringraziare anche i Medici di Medicina Generale che si sono particolarmente distinti a favore della collettività aretina. Vogliamo dire grazie a tutti i nostri Medici ed Infermieri, riappropriarci del valore della comunità, del “Noi”, insieme, per superare questo momento, riscoprendo che dopo un tempo avverso si crea un mondo nuovo, una vera metamorfosi per trasformare in meglio la nostra comunità”.

L’apericena, preparato da Massimo Rossi e dai Sommeliers aretini con i vini della Fraternità dei Laici, avrà un costo simbolico di 10 euro. E’ necessaria la prenotazione al 348/3129290 o per email:teclaonlus@gmail.com.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giancarlo Sassoli confermato presidente. La panoramica su tre anni di attività: contributo da circa 3 milioni di euro alla sanità pubblica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Sport