Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:AREZZO13°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Attualità giovedì 03 novembre 2016 ore 15:45

Una strada a Tina Anselmi

Tina Anselmi

Due consiglieri comunali sostengono la proposta fatta nei giorni scorsi da Acli, Arci e Mcl



AREZZO — Nei giorni scorsi, Acli, Arci e Mcl hanno avanzato la proposta di intitolare una strada a Tina Anselmi.

La proposta viene ora sostenuta e condivisa dai consiglieri comunali Matteo Bracciali (Pd) e Francesco Romizi (Arezzo in Comune):

"In questi giorni è apparso spesso il profilo umano e istituzionale di questa donna ma crediamo che sia utile ribadire un aspetto: a Tina Anselmi e al 29 luglio 1976 è legato un fatto storico di portata enorme. Giura infatti il primo ministro donna della storia Repubblicana. Dopo 30 anni dal referendum istituzionale del 2 giugno 1946, quello che aveva aperto l’Italia al voto femminile e al suffragio realmente universale. Ebbene, dopo quel voto per la Repubblica, le donne hanno dovuto attendere 3 decenni per un ruolo nel governo. A dimostrazione di quanto fossero i cambiamenti nel pensiero, nel costume, nella politica e di come Tina Anselmi sia un personaggio che segna una svolta nella vicenda italiana, dunque di assoluto rilievo.

Crediamo - continuano Bracciali e Romizi -  che già questo sia un motivo sufficiente per un’intitolazione, aggiungiamo che dopo questa sua prima esperienza da ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale divenne ministro della Sanità legando il suo nome alla riforma che introdusse il Servizio Sanitario Nazionale, una riforma che ancora i tecnici del presidente Obama hanno studiato in questi anni per introdurre negli Stati Uniti l’allargamento delle tutele sanitarie a milioni di persone. E aggiungiamo anche il suo determinante ruolo da Presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sulla loggia massonica P2. 

Una figura, Tina Anselmi, che unisce i due mondi del cattolicesimo democratico e della sinistra riformista: non è un semplice fatto nominale questa dichiarazione congiunta. Che peraltro non resterà fine a se stessa visto che predisporremo un atto di indirizzo per portare il Consiglio Comunale a pronunciarsi, confidiamo unanimemente, a favore di una strada o piazza a Tina Anselmi" concludono i due consiglieri.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno