Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO21°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità mercoledì 25 novembre 2020 ore 12:35

Violenza sulle donne, la Questura dice basta

Questo non è amore" è la campagna in vigore contro questi reati purtroppo sempre attuali. In aumento i maltrattamento di familiari e conviventi



AREZZO — Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
La Questura realizza un video per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema c he purtroppo continua a imperversare su tutto il Paese. Un crimine tanto vile quanto ignobile che vede sempre più donne essere vittime di uomini deboli, senza scrupoli, moralità.

"Questo non è Amore" è la campagna che da tempo la Questura porta avanti e che purtroppo è sempre attuale, così come testimonia la tabella riportata che mette a confronto i principali reati compiuti ai danni delle donne.

Descrizione reato Anno 2019 Anno 2020
Atti persecutori6761
Maltrattamenti contro familiari e conviventi6676
Violenze sessuali1918

Dallo scorso anno è stato introdotto anche il “Codice rosso” che innova e modifica la disciplina penale e processuale della violenza domestica e di genere, corredandola di inasprimenti di sanzione.

Tra le principali novità contenute nel testo di Legge c'è la velocizzazione del procedimento penale per determinati reati tra cui i maltrattamenti in famiglia, stalking, violenza sessuale. Maggiore celerità anche nel proteggere le vittime.

Nel codice penale sono stati introdotti anche 4 nuovi reati che sono il comunemente definito Revenge Porn, ovvero la diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti senza il consenso delle persone rappresentate.
Il reato di deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso.
Il reato di costrizione o induzione al matrimonio.
La violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Polizia di Stato - "Questo non è Amore"
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno