Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:36 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco i cani robot cinesi progettati per uccidere, il video sembra un film di fantascienza

Attualità venerdì 08 marzo 2024 ore 16:20

​Voglia di vita e libertà la disabilità raccontata

Sale forte la voce dalle persone autistiche dopo l’incontro con Davide Faraone presidente Fondazione Autismo Italia



AREZZO — E’ stata una iniziativa molto partecipata quella che si è svolta presso l’hotel Etrusco di Arezzo giovedì 7 marzo 2024 e promossa da Associazione Autismo Arezzo, Fondazione Riconoscersi, Associazione Crescere e ToscanABILE.

Per la prima volta le quattro associazioni che raggruppano i familiari di persone autistiche e con disabilità intellettiva aretine si sono unite per promuovere un incontro con Davide Faraone Presidente della Fondazione Italiana Autismo e padre di Sara, giovane ragazza autistica.

Oltre 50 persone per ascoltare, riflettere e discutere e confrontarsi sui tanti problemi che affliggono le famiglie e le persone con diversa abilità autistica.

“E’ stata l’occasione per affrontare davvero senza filtri di istituzioni o sistemi sanitari, la vita dei nostri figli, dichiarano le associazioni promotrici dell’incontro.

Si fanno leggi, normative, festival, dibattiti, incontri senza coinvolgere i diretti interessati: le persone autistiche e le loro famiglie. Con questo appuntamento abbiamo anche dato inizio ad un percorso condiviso tra di noi che mira a superare la frammentazione nella quale le associazioni che si occupano di diritti e vita degli autistici sono.

La nostra voce, per quanto ci impegniamo costantemente, rimane spesso inascoltata. Unire le forze non è semplice ma inevitabile ed è l’unica strada.

Ringraziamo l’Associazione I Vivaci che ci ha permesso di ospitare Davide Faraone che è una delle persone più preparate e passionali in Italia sui temi della disabilità, ed anche in questa occasione ha dimostrato tutte queste sue peculiarità. Da questo incontro è emersa forte e chiara la necessità di un cambio profondo di mentalità e di approccio verso la vita delle persone con diversa abilità.

Vanno ascoltate e sostenute nelle loro aspirazioni applicando senza indugi quello che le Leggi indicano e soprattutto il progetto individuale di vita, vera chiave di svolta per tutti.

Chiediamo con forza alla popolazione – anche a chi non ha figli autistici – di aiutarci a far sentire la nostra voce, perché a famiglie già provate da esperienze molto dure come le nostre non può e non deve essere richiesto di sprecare energie anche nelle continue lotte contro un sistema che si rifiuta di sopperire ai reali bisogni delle persone con autismo.

Abbiamo la necessità di costruire insieme ai nostri figli un futuro in una comunità accogliente.”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno