Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La video intervista a Vittorino Andreoli: «Anche gli adolescenti ricorrono agli stimolanti sessuali, hanno paura di non farcela»

Attualità sabato 25 giugno 2022 ore 13:01

Caro tariffe dei parcheggi, ad Arezzo è polemica

Per Confesercenti la decisione del Comune fa male al centro, al commercio e al turismo. Cretica e bocciatura anche da Donati e Sileno



AREZZO — "Siamo sorpresi, arrabbiati e molto preoccupati nel metodo e nella sostanza del provvedimento" questo il commento a caldo del presidente di Confesercenti area aretina Simone Angiulli di fronte alla notizia della delibera di Giunta con cui si è deciso non solo di aumentare di oltre il 30% il costo dei parcheggi nel centro di Arezzo, ma anche dell'estensione pure ai giorni festivi del pagamento dei parcheggi Eden e Cadorna e all'aumento di più del doppio del costo della sosta per i bus turistici al parcheggio del Rossellino.

"Chiediamo che il Comune ed Atam rivedano le scelte adottate perché temiamo che queste decisioni possano avere ripercussioni molto negative sull'intera economia del centro storico. Abbiamo di fronte una crisi economica grave, con un potere d'acquisto delle famiglie in forte calo, con i turisti sempre più alle prese con i maggiori costi nei trasferimenti e nei viaggi con i carburanti alle stelle e come città invece che invitarli con politiche di accoglienza vera, tra cui quelle del costo della sosta, non troviamo altra soluzione che aumentarne i costi con una vera e propria stangata? Per non parlare anche della forma stessa con cui le categorie devono venire a conoscenza dei provvedimenti, infatti troviamo inaccettabile che non ci sia stato a priori un confronto ed un coinvolgimento sulle scelte che la Giunta ha inteso adottare" termina Angiulli.

Una voce contraria si alza anche da Scelgo Arezzo, con i consiglieri Donati e Sileno. "Mettere le mani in tasca ai cittadini in questo momento di difficoltà, con la crisi energetica scatenata dalla guerra e con gli effetti della pandemia che ancora si stanno facendo sentire è un errore. Non solo gli aumenti in molte aree della città sono consistenti e si passa da 1.50 euro ora a ben 2 euro ma diventano a pagamento nei giorni festivi i più importanti parcheggi cittadini. Invitiamo pertanto anche le associazioni di categoria a esprimere le proprie valutazioni riguardo ad aumenti tariffari che rischiano di penalizzare ulteriormente le famiglie e le imprese in una fase di forte criticità. Ci sorprende, in particolare, anche l’aumento relativo all'area di sosta in via del Rossellino riservata ai bus turistici che passa da 20 euro giornalieri a 50 euro. Un’iniziativa che rischia di scoraggiare una parte della mobilità legata al turismo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno