Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità domenica 04 ottobre 2020 ore 15:30

Patrono d'Italia, La Verna celebra San Francesco

Messa Solenne al Santuario. Frati in processione fino alla Cappella delle Stimmate. Presente anche una delegazione dei Carabinieri in alta uniforme



CHIUSI DELLA VERNA — Oggi è San Francesco e le celebrazioni del Patrono d'Italia si sono svolte in tutta la Penisola. Anche il Papa ha ricordato le gesta, la carità e il messaggio di speranza che incarna la figura del Santo di Assisi.

Il Santuario della Verna, dopo la città umbra è sinonimo in tutto il mondo di San Francesco. Lassù tutto parla di lui. Un bosco secolare trasformato in un luogo di culto e di preghiera. Alla Verna, ricevuta in dono dal conte Orlando,  Francesco, ha fondato il suo ordine di confratelli in mezzo al nulla. Tra i boschi e la pietra.

Sì, perché il Santuario è costruito sopra un grande masso. Immerso nella vegetazione di faggi è un luogo tanto bello quanto affascinante. Ci sono i cartelli che invitano al silenzio ma a poco servono perché chi arriva fin lassù non vuol sprecare il fiato in inutili parole ma vuol gustarsi quell'atmosfera, quella meraviglia.

Oggi per i Frati, che curano meticolosamente questo patrimonio di bellezza e storia, è un giorno importante. Si ricorda la morte del fondatore (4 ottobre 1226) del loro ordine e del Santo più famoso d'Italia. Francesco d'Assisi ha vissuto alla Verna in una piccola cella scavata nella roccia e poco distante ha ricevuto il dono delle Stimmate dove oggi sorge la Cappella che ricorda quell'evento, proprio all'ombra del Sasso Spicco.

Le celebrazioni sono state intense ma rispettose e discrete come si conviene ad un luogo tanto importante per la fede cristiana. Tra le tante personalità e gente comune presenti non è passata innosservata una delegazione di Carabinieri della stazione di Bibbiena che, in alta uniforme, hanno assistito in prima fila all'evento assieme al neo governatore della Toscana, Eugenio Giani, accompagnato dal sindaco di Chiusi, Gianpaolo Tellini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno