Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa ha detto Bonelli su Salis prima di ufficializzare la candidatura

Attualità sabato 08 agosto 2020 ore 19:27

Il vento soffia sulla panchina gigante

Inaugurata la Big Bench a Castiglion Fibocchi. Si tratta dell'esemplare numero 111 in Italia e la terza in Toscana



CASTIGLION FIBOCCHI — Il vento soffia forte sulla collina di Castiglion Fibocchi. Anzi sul posto del Cuore. Qui, infatti, è stata installata la Big Bench numero 111 in Italia. Si tratta di una panchina gigante che vuol essere un'opera d'arte funzionale. Un installazione di designer nata in America dall'idea di Chris Bangle e che in breve tempo è diventata cult in tutto il mondo. 

Quella di  Castiglion Fibocchi è la terza in Toscana ed è stata posizionata nella strada che collega l'antico paese alla frazione di Gello Biscardo. Un posto incredibile per la bellezza. Immerso nella natura, domina Arezzo e il Valdarno. Nelle belle giornate, infatti, si scorge ad occhio nudo la Torre del Comune e il Duomo. Un luogo romantico, tipico delle coppiette che salgono sopra Sant'Agata per darsi un bacio. Insomma, il classico posto del Cuore.

All'inaugurazione hanno assistito molti castiglionesi e non solo. Oltre un centinaio di persone hanno "preso" la benedizione di Don Adriano. Presente tutta la giunta comunale, il maresciallo dei Carabinieri, il Primo rettore di Fraternita Pierluigi Rossi ed i tanti volontari che hanno realizzato l'opera.

Sì, perché la caratteristica della Big Bench, oltre al posizionamento in punti panoramici, è quella che deve essere realizzata grazie al contributo della gente e non con finanziamenti pubblici. E così è stato. A Castiglioni si è costituito un comitato che ha investito tempo e denaro per realizzare l'opera voluta fortemente dal sindaco. Marco Ermini, infatti, aveva visto l'installazione in Piemonte ed ha fatto di tutto per portare anche nel suo paese questo simbolo di cultura ma anche di internazionalizzazione.

"Un qualcosa destinato a rimanere nel tempo - afferma il vicesindaco Rachele Bruschi - che ci ricorda il nostro passato e che ci proietta verso il futuro. Un'opera realizzata dai castiglionesi che vuol essere un omaggio al paese ed ai turisti che lo frequentano"

Proprio su questo tema, l'assessore al Turismo ha sottolineato come a Castiglion Fibocchi presto verranno segnalati i tanti sentieri percorribili sia a piedi che in mountain bike e che questi percorsi saranno inseriti anche nelle guide turistiche e nei pacchetti organizzati da Arezzo Intour.

Insomma, Castiglion Fibocchi guarda al futuro dall'alto della sua panchina gigante che troneggia nel posto del Cuore.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno