comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:41 METEO:AREZZO17°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 20 ottobre 2020
corriere tv
Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: più poteri ai sindaci. Dai ristoranti alle palestre, ecco cosa cambia

Attualità giovedì 15 ottobre 2020 ore 09:00

Il Comune in "corsa" per acquisire il Tartana

Ok dal Consiglio per partecipare all'asta pubblica per cercare di aggiudicarsi l'impianto sportivo di Pieve al Toppo



CIVITELLA — Approvato all’unanimità l’ordine del giorno, nel corso dell'ultimo Consiglio comunale, relativo all’autorizzazione a partecipare all’asta pubblica per l'acquisizione del “Complesso immobiliare di tipo ludico sportivo ricreativo sito in Via dei Boschi Pieve al Toppo”.

Voglio ringraziare tutti i consiglieri, in particolare quelli di minoranza, per la sensibilità dimostrata nel condividere ed approvare l'ordine del giorno – dichiara il sindaco di Civitella Ginetta Menchetti che autorizza l’amministrazione a partecipare all’asta, per l’acquisizione del complesso “Tartana”, con l’obiettivo di restituire alla collettività un’area che ha rappresentato, tra gli anni ‘80 e ‘90 il cult del divertimento specie in estate, avendo annessa anche una piscina dove gli Aretini e non solo trovavano sollievo nelle calde giornate estive”.

Un locale poliedrico, unico parco divertimento nell’aretino, dove trovava posto sia l’adolescente che il genitore, con la sua molteplicità di sale dedicate sia al liscio che alla discoteca, che ha visto anche la presenza di artisti di livello nazionale, ma dismesso ormai dal 2005.

In un’ottica di espansione e miglioramento degli spazi aperti per il nostro polo per anziani l’area adiacente del complesso “Tartana” rappresenta una preziosa opportunità su cui investire – aggiunge il sindaco Menchetti – sia per un miglioramento degli spazi esterni, sia per l’area adibita a parcheggio pubblico, senza dimenticare l’area boscata, vero “polmone verde” per tutta la comunità, da trasformare in parco pubblico attrezzato”.

Ritengo – conclude – che come amministrazione abbiamo l’obbligo morale e istituzionale di essere attori di questa operazione e ci auguriamo che questa aggiudicazione vada a buon fine, lo dobbiamo alla comunità che abbiamo l’onore di amministrare, e che più volte ha espresso il desiderio di un recupero pubblico di quell’area”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Cronaca