Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Visti ai russi: la risposta del presidente ucraino Zelensky

Politica domenica 13 settembre 2020 ore 09:00

​Elezioni, istruzioni per l'uso

Aretini alle urne su referendum costituzionale, regionali e comunali. Il vademecum sul voto e le regole anti-Covid ai seggi



AREZZO — Referendum costituzionale, elezioni regionali e comunali. Tre appuntamenti della tornata elettorale cui sono chiamati i toscani. Per Arezzo si tratta di una doppia sfida che in questa campagna elettorale ha trasformato la città della Chimera in “piazza” strategica per vincitori e vinti. 

Arezzo è tra i 18 capoluoghi di provincia alle urne, mentre la Toscana figura tra le sette regioni che rinnovano governatore e “parlamentini”. In vista del voto ecco un “vademecum” per tenere a mente tutto ciò che ruota intorno alle elezioni 2020, sopratutto nell'anno segnato dal Covid.

Quando si vota

Elettori alle urne domenica 20 settembre dalle 7 alle 23 e lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15. E' stato ripristinato il voto in due giorni a causa dell'emergenza Covid e lo scopo è ridurre al massimo il rischio di assembramento ai seggi.

Regole anti-Covid in cabina elettorale

Obbligatorio in ogni seggio l'utilizzo della mascherina. L'elettore la deve indossare, oltre ad avere con sé la tessera elettorale e il documento di identità. Secondo le disposizioni nazionali, si dovrà togliere la mascherina solo al momento dell'identificazione dell'elettore da parte degli scrutatori, a una distanza di almeno due metri. I guanti non sono obbligatori. Gli accessi ai seggi saranno contingentati per assicurare il distanziamento fisico tra le persone e garantire ingressi separati per chi entra e chi esce dal seggio. All'ingresso di ogni seggio saranno collocati i dispenser con gel disinfettanti per le mani e pure nella stanza dove l'elettore voterà. C'è l'obbligo di igienizzare le mani prima di ricevere la scheda elettorale e la matita. Dopo aver votato, l'elettore deve ripiegare la scheda e provvedere a inserirla nell'urna.

Referendum sul taglio dei parlamentari

E' il quarto referendum costituzionale nella storia della Repubblica italiana. La consultazione popolare è stata indetta per dire sì o no alla legge di revisione della Carta costituzionale dal titolo “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”. Il referendum non richiede il raggiungimento del quorum per essere valido. Barrando la casella del SI gli elettori approveranno la legge costituzionale che prevede la riduzione dei parlamentari da 630 a 400 alla Camera dei Deputati e da 315 a 200 al Senato della Repubblica. Barrando la casella del NO la legge non passerà e resterà in vigore l'attuale ordinamento parlamentare.

Scrutinio

In questa tornata elettorale, le operazioni di scrutinio delle schede elettorali inizieranno dal referendum costituzionale, subito dopo la chiusura dei seggi, ovvero lunedi 21 settembre alle 15. Seguiranno lo spoglio delle schede per le regionali e successivamente quello per le comunali previsto nella giornata di martedì, con inizio alle 9. Ricapitolando: tra lunedì notte e martedi mattina conosceremo l'esito del voto per la Regione Toscana mentre per sapere chi sarà il prossimo sindaco di Arezzo o se ci sarà ballottaggio, dovremo attendere nella giornata di martedi. In caso di ballottaggio, gli elettori torneranno alle urne il 4 e 5 ottobre 2020.

Come si vota alla Regione

La Toscana rappresenta un'eccezione tra le Regioni al voto, nel senso che la legge elettorale regionale (Toscanellum) prevede un eventuale ballottaggio che esclude la possibilità di apparentamenti, nel caso in cui nessuno dei candidati governatori ottenga al primo turno il 40 per cento dei voti. La legge inoltre, fissa premi di maggioranza: se un candidato al primo turno incassa il 45 per cento dei consensi, avrà assegnati 24 dei 40 seggi in totale. Diversamente, se avrà il 40 per cento potrà contare su 23 seggi.

Si possono esprimere due preferenze sulla scheda elettorale: una per il presidente della Regione e una per una lista. Se il voto viene dato alla lista sarà automaticamente conteggiato come voto anche al candidato presidente sostenuto da quella lista. In Toscana è previsto anche il voto disgiunto. Come funziona? Si può votare per un candidato presidente e per una delle liste non collegate a lui. Non solo: si può esprimere anche una doppia preferenza per i candidati consiglieri, ma rispettando la regola di genere, ovvero devono essere obbligatoriamente indicati un uomo e una donna della stessa lista.

Come si vota al Comune

Nei Comuni con oltre quindicimila abitanti, vince il candidato sindaco che incassa la maggioranza assoluta dei voti, cioè il 50 per cento più uno. In caso contrario, si va al ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numeri di consensi. E' il caso di Arezzo. 

L’elettore può votare per un candidato sindaco, per una lista che lo sostiene ma anche per entrambi. Anche in questo caso, c'è la possibilità di voto disgiunto, ovvero il voto a un candidato sindaco e a una lista non collegata a lui. Si possono esprimere fino a due preferenze su due candidati al consiglio comunale ma indicando sempre un uomo e una donna (ovvero rispettando la parità di genere). Alle liste collegate al candidato sindaco vincitore, sarà attribuito il 60 per cento dei seggi (i restanti saranno assegnati alle altre liste secondo il sistema proporzionale, metodo D'Hondt). I seggi al Consiglio comunale saranno 32 e potranno accedervi le liste che avranno superato la soglia di sbarramento del 3 per cento dei voti.

Il voto per chi è in ospedale

L’elettore ricoverato in ospedale o casa di cura può votare nel luogo di ricovero nelle sezioni ospedaliere, purché la struttura che li ospita abbia almeno 100 posti-letto. Se invece è ospitato in una struttura con meno di 100 posti- letto, il voto viene raccolto da appositi seggi speciali.

Il voto per chi è in quarantena

Gli elettori sottoposti a quarantena o isolamento fiduciario a causa del Covid, possono esercitare il diritto di voto a direttamente a casa propria, nel comune di residenza. Come fare? Il primo passo è collegarsi al sito della Asl al link https://www.uslsudest.toscana.it/richiesta-certif... Qui i cittadini in isolamento fiduciario o quarantena possono compilare un modulo online per richiedere il certificato da presentare al Comune per la votazione a domicilio per le elezioni. Il 20 e il 21 settembre gli operatori sanitari si presenteranno al domicilio per un voto in sicurezza.

I dati da fornire: nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio e cioè l'indirizzo completo (via, città, provincia) dove è domiciliato durante l'isolamento o la quarantena. Poi numero di telefono, indirizzo e mail, copia di un documento d'identità valido. I dati saranno trattati in forma elettronica per la richiesta del certificato di isolamento/quarantena Covid19. Cliccando su "INVIA LA RICHIESTA DI CERTIFICATO" il cittadino esprime il suo consenso al trattamento dei dati e all'invio all'indirizzo mail indicato del certificato richiesto. Il certificato arriverà al cittadino nel più breve tempo possibile. Sarà poi sua cura farlo pervenire all'Ufficio elettorale del Comune nei cui elenchi elettorali è iscritto.

Rinnovo tessera elettorale

Per chi avesse esaurito i 18 spazi nel documento di certificazione del voto, è utile ricordare che la tessera elettorale si rinnova presso l'ufficio elettorale del comune di residenza ma è bene organizzarsi per tempo per evitare ingolfamenti dell'ultimo minuto. L'ufficio elettorale resterà aperto dalle 9 alle 18 nei due giorni antecedenti la data del voto, nei giorni della votazione, quindi dalle 7 alle 23 di domenica 20 settembre e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 settembre. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno