Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO10°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Sport martedì 05 marzo 2024 ore 22:55

Il Gubbio ferma la corsa dell'Arezzo

La squadra amaranto sconfitta 2-0 al Barbetti. Le reti entrambe allo scadere. Di Massimo al 42' e Bernardotto al 104'. Rigore sbagliato dal Gubbio



AREZZO — GUBBIO - AREZZO 2 - 0 (1-0)

42’ Di Massimo, 104' Bernardotto

Si ferma a Gubbio la striscia positiva dell'Arezzo. Un gol per tempo, entrambi subiti nei minuti finali delle due frazioni di gioco condannano la squadra di Indiani. Primo tempo a marca rossoblu, secondo con il Cavallino più volte vicino al pareggio senza però raggiungerlo. Rigore sbagliato dai padroni di casa al 32'. Il vantaggio del Gubbio sembra viziato da un fallo su Settembrini e un fuorigioco dell'autore del gol. Nella seconda frazione l'Arezzo costantemente in avanti schiaccia il Gubbio nella propria metà campo ma Gucci, Gaddini e Guccone non riescono a trovare la via del gol. Il raddoppio allo scadere in contropiede.

Primo tempo

Fischio d’inizio del direttore di gara Mattia Drigo di Portoguaro, Gubbio e Arezzo si affrontano in questo turno infrasettimanale nella trentesima giornata del girone B di serie C. Arezzo in completo bianco.

Parte subito forte la squadra di Braglia, oggi assente in panchina per squalifica. I padroni di casa già nei primi 5’ minuti di gioco hanno creato due pericoli alla porta di Trombini costringendo Renzi a prendere il primo cartellino giallo del match.

L’Arezzo risponde con un tiro di Bianchi dalla distanza che si perde sul fondo. Errore a centrocampo di Chierico, ne approfitta il 5 amaranto ma la sua conclusione è da dimenticare.

Sono 500 circa i tifosi amaranto al seguito della squadra di Paolo Indiani.

Ancora Arezzo, al 15’ Pattarello fa la sponda per Gucci la punta amaranto calcia dal limite senza trovare la porta.

Dopo un forte avvio del Gubbio l’Arezzo da qualche minuto si fa vedere in avanti. Secondo giallo per il Gubbio dopo Signorini al 22’ tocca anche a Tozzuolo per un fallo a centrocampo su Gucci.

Rigore per il Gubbio. Al 32’ disimpegno sbagliato per Trombini dalla linea di fondo palla corta per Bianchi la perde e stende in area di rigore Chierico. Dal dischetto Di Massimo spiazza il portiere amaranto ma la palla colpisce il palo alla sua sinistra ed esce sul fondo. Si salva l’Arezzo dopo aver regalato il rigore al Gubbio.

Gubbio in vantaggio al 42’. Casolari recupera palla sulla trequarti a Settembrini palla rasoterra in area dove arriva Di Massimo, tocco morbido sul secondo palo che accarezza il palo e finisce in porta con Trombini che non può fare altro che guardare la palla.

Proteste dei giocatori amaranto per un presunto fallo sul capitano amaranto ma l’arbitro non è dello stesso avviso.

Al termine dei 3’ di recupero finisce il primo tempo con il Gubbio avanti grazie alla rete siglata al 42’ da Di Massimo.

Secondo tempo

Squadre di nuovo in campo, l'Arezzo deve recuperare lo svantaggio subito con il gol realizzato al 42' dai padroni di casa.

Bernardotto murato dalla difesa dopo un percussione in area, provvidenziale l'intervento della difesa che respinge il tiro del numero 99 rossoblu. Nei primi dieci minuti della ripresa la squadra di Indiani ha guadagnato tre calci d'angolo senza riuscire a creare pericoli a Vettorel.

Paolo Indiani al 59' cambia volto alla squadra, sono quattro i giocatori che richiama in panchina: Renzi, Damiani, Foglia e Settembrini al loro posto il mister manda in campo Donati, Damiani, Mawuli e Gaddini.

Subito Gaddini pericoloso, la punta contrastata entra in area con il portiere in uscita ma il suo tiro è alto di poco sopra la traversa. Risponde subito il Gubbio con l'autore del gol Di Massimo, imbucata in area dalla destra, palla calciata sul secondo palo ma c'è la deviazione. Ancora cambi, il Gubbio sostituisce Signorini per Pirrello e Casolari lascia il posto a Brambilla.

Partita con occasioni da una parte e dall'altra ma nessuno dei giocatori in campo sembra avere il colpo decisivo sul piede. Con i quattro ingressi l'Arezzo è molto più vivace, sono quattro gli angoli conquistati nella seconda frazione di gioco, ma nessun tiro sullo specchio della porta.

Nella mischia anche Guccione, ultimo cambio per Indiani. Il fantasista ex Mantova in campo per cercare la via del pareggio. Ultimi due cambia anche per il Gubbio a dieci dal termine entrano Calabrese e Rosaia.

L'Arezzo occupa costantemente la metà campo del Gubbio alla ricerca del pari ma il Gubbio riesce a tenere il gol del vantaggio. 

Miracolo di Vettorel al minuto 85'. Calcio piazzato di Guccione dalla sinistra che sembra destinato in rete ma il portiere del Gubbio nega il pareggio all'Arezzo.

Quando manca un minuto al 90' si spengono i riflettori dello stadio Barbetti. Gioco fermo. 

Si riparte dopo circa dieci minuti di stop. Saranno 6' minuti di recupero.

Raddoppia e chiude la partita Bernardotto al 104'. Contropiede del Gubbio, Rosaia serve il 99 rossoblu e un piattone dagli undici metri supera ancora Trombini.

Finisce al 106', il Gubbio spera l'Arezzo 2-0. 

Il Tabellino

GUBBIO (4-3-2-1): 22 Vettorel; 19 Morelli (79' 16 Calabrese), 4 Tozzuolo, 15 Signorini (66' Pirrello), 23 Dimarco; 18 Chierico (60' 78 Bumbu), 5 Mercati (79' 8 Rosaia), 6 Casolari (66' 20 Brambilla); 7 Di Massimo, 28 Spina; 99 Bernardotto.

A disposizione: 77 Greco, 10 Desogus, 14 Gnazale, 25 Guerrini, 27 Mancini.

Allenatore: Domenico De Simone.

AREZZO (4-2-3-1):1 Trombini; 14 Renzi (59' 3 Donati), 25 Masetti, 4 Risaliti, 2 Montini; 5 Bianchi (59' 18 Damiani), 24 Foglia (59' 16 Mawuli); 10 Pattarello, 20 Catanese (75' 7 Guccione), 8 Settembrini (59' 11 Gaddini); 28 Gucci.

A disposizione: 12 Ermini, 22 Borra, 13 Chiosa, 17 Lazzarini, 21 Castiglia, 27 Coccia, 29 Sebastiani.

Allenatore: Paolo Indiani.

Arbitro: Mattia Drigo di Portogruaro

Assistenti: Vincenzo Andreano di Foggia, Luca Bernasso di Milano

Quarto ufficiale: Michele Coppola di Castellammare di Stabia

Reti: 42' Di Massimo, 104' Bernardotto

Note: angoli 2-10, circa 500 tifosi amaranto presenti. Espulso Vettori al 88'

Ammoniti: 3’ Renzi, 15’ Signorini, 22’ Tozzuolo, 31’ Gucci, 49' Masetti, 88' Damiani

Recupero: pt. 3’, st. 6'

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno