Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Massimo Bernardini lascia 'Tv Talk', il saluto e l'addio commosso: «Devo andare, mia moglie mi aspetta»

Sport martedì 29 settembre 2015 ore 12:20

Il Taekwondo vince il suo primo titolo italiano

La società aretina ai campionati nazionali del "Kim&Liù" di Roma, uno dei più importanti, ha dato spettacolo e ha vinto un oro, un argento e un bronzo



AREZZO — Nella capitale hanno combattuto nove promettenti atleti che, guidati dai tecnici Andrea Rescigno e Alessandro Morciano, hanno mostrato i progressi di lunghi mesi di allenamenti, riuscendo a piazzarsi tra i migliori del panorama italiano.

Le prime a combattere sono state le ragazze della categoria Cadetti B che hanno messo a segno una bella doppietta aggiudicandosi due allori. Il risultato più prestigioso porta la firma di Allegra Ginestroni che, nei -57 kg, ha dimostrato carisma e talento nel vincere agevolmente la finalissima e nel laurearsi così campionessa italiana: dopo l'argento conquistato nel 2014 da Andrea Barbagli, questa medaglia rappresenta il traguardo più alto della storia del Centro Taekwondo Arezzo. L'oro di Ginestroni è stato impreziosito dall'argento tricolore di Alessia Conti che, nella finale dei -41 kg, ha accusato la maggior esperienza dell'avversaria. Il gruppo maschile, orfano dell'infortunato capitano Barbagli, ha invece trovato gloria con Mattia Martini nei -23 kg degli Esordienti B: il talentuoso atleta è stato protagonista di una bella cavalcata in cui è arrivato fino alla semifinale dove ha perso contro il futuro campione d'Italia, meritando comunque gli applausi dei presenti e una bella medaglia di bronzo. Il bottino del Centro Taekwondo Arezzo poteva essere ancor più ricco, ma la rincorsa al titolo di Emanuele Zampella nei -29 kg è stata interrotta nei quarti di finale da un'errata decisione arbitrale. L'aretino stava infatti dominando il proprio incontro con intelligenza e con talento quando i giudici hanno valutato in modo sbagliato un calcio all'avversario e lo hanno squalificato.

Particolarmente positiva è stata anche la prova nei -20 kg di Francesco Nofri che al "Kim&Liù" ha disputato il suo primo combattimento ufficiale e che, prima di perdere, pareggiava il proprio incontro fino a pochi secondi dalla fine, mentre a concludere la squadra aretina presente a Roma c'erano anche Davide Conti nei -26 kg, Lorenzo Franchi nei -23 kg e Francesco Zampella nei -23 kg.

«In un anno di attività abbiamo triplicato le nostre medaglie tricolori - afferma con orgoglio Rescigno, - cogliendo i frutti di lunghi e faticosi mesi di allenamento in palestra. Siamo amareggiati perché Zampella meritava il podio, ma il titolo italiano di Ginestroni, l'argento di Conti e il bronzo di Martini rappresentano una splendida base che ci permette di ambire ad un futuro di successi consapevoli della bontà del percorso intrapreso dal Centro Taekwondo Arezzo».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno