Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Visti ai russi: la risposta del presidente ucraino Zelensky

Attualità lunedì 24 novembre 2014 ore 11:58

"Barricata" in difesa della Soprintendenza

Il primo rettore della Fraternita dei Laici ha indetto una manifestazione contro il possibile accorpamento con Siena. Sgarbi da il suo appoggio



AREZZO — "Resteremo barricati nella nostra sede - ha detto Liletta Fornasari - fino a quando non ci sarà una strada realmente percorribile con il ministero per salvaguardare una Soprintendenza che ha lavorato finora in maniera egregia". 

Anche il sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni durante la sua visita a Sansepolcro aveva invitato a "inviare migliaia di mail di protesta al ministro, questa istituzione è un valore per tutto il territorio". "Percorreremo ogni strada che si aprirà - ha detto il soprintendente di Arezzo Agostino Bureca - non ci arrenderemo perché abbiamo sempre lavorato per il territorio. Attualmente siamo tra i pochi in Italia ad avere ancora alcune auto e un furgone ambulanza per le opere d'arte che in occasione del recente crollo del tetto della chiesa di Sant'Agostino ad Arezzo ci ha consentito di salvare tutto ciò che era custodito all'interno. Non dimentichiamoci che questa Soprintendenza ha salvato la 'Leggenda della Vera Croce" di Piero della Francesca e ora restaurerà la "Resurrezione".

Ma sono decine le opere di inestimabile pregio che fanno parte della Soprintendenza: "Il Crocifisso" di Cimabue a San Domenico, il quattrocentesco Beato Angelico che ha lasciato le due "Annunciazioni" di San Giovanni e di Cortona. Poi ci sono le testimonianze infinite della versatilità di Giorgio Vasari. E ancora le vetrate del Marcillat. E gli scorci urbani: piazza Grande con il Palazzo di Fraternita del Rossellino, Cortona, Lucignano, Sansepolcro. Fino alle vette mistiche, La Verna e Camaldoli.

Sgarbi che ha chiamato personalmente Liletta Fornasari per assicurare il suo appoggio alla battaglia aretina. Giovedì sera nel corso della trasmissione "Virus" su Rai Due ha dedicato il suo intervento unicamente agli affreschi aretini di Piero della Francesca lodando la Soprintendenza aretina. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno