Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:AREZZO13°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Sport mercoledì 02 dicembre 2020 ore 18:30

L'arbitro e la fatica fermano l'Arezzo

Amaranto sconfitti in casa dalla Sambenedettese. Partita brutta determinata da un'incertezza difensiva e condizionata dal direttore di gara



AREZZO — L'Arezzo non riesce a replicare la bella prestazione di Imola ed esce sconfitto per 3 a 2  nella gara casalinga contro la Sambenedettese.
Diciamo subito che la partita è stata molto brutta. Il freddo e la pioggia hanno contribuito a rendere il giro palla ancor più faticoso. Ma non solo. 

I ragazzi di mister Camplone hanno accusato la fatica e si è visto chiaramente. Le gambe non andavano e gli errori si moltiplicavano. 

Tante, troppe palle perse dagli amaranto che hanno faticato oltremodo proprio in quello che sembrava il reparto forte: il centrocampo. Tanto Di Paolantonio quanto Arini non sono stati in grado di replicare la sontuosa prestazione di sabato scorso e questo ha condizionato un po' tutta la squadra. Diligente il solito Bortoletti che, anche questa volta, è arrivato alla rete.

La Sambenedettese non ha fatto molto per vincere la partita. Sempre in vantaggio, è stata raggiunta dagli amaranto nel giro di pochi minuti. Si vedeva chiaramente che se il Cavallino iniziava a galoppare i marchigiani finivano "sott'acqua". Purtroppo le gambe non hanno retto. 

Non ha retto neppure l'arbitraggio di Gualtieri di Asti, che ha diretto la partita con un metro tutto suo. O meglio, è stato intransigente con gli amaranto, fischiando anche il minimo contatto, ed ha avuto manica larga con gli ospiti. Clamorosa la svista su un fallo ai danni di Belloni che, a pochi minuti dall'inizio della gara è stato affossato in area. Inquietanti le azioni fermate quando l'Arezzo ripartiva ed il numero dei cartellini gialli sventolati solo nei confronti del Cavallino.

In tema di errori non possiamo sorvolare su quello clamoroso di Pesenti che, sul finale di gara quando c'era da riportare in parità la partita, ha ciccato clamorosamente una palla a pochi passi dalla linea di rete. Insomma, era più facile sbagliare che segnare. Anche Sala non ha inciso come nelle ultime due gare disputate. Il portierone amaranto è strepitoso tra i pali ma un po' troppo tenero nelle uscite, almeno su quella che ha portato alla terza rete della Sambenedettese.

Infine una nota su Maxi Lopez. Il famoso centravanti argentino è apparso in sovrappeso e poco idoneo a calarsi in un realtà come quella della Serie C. Partito dalla panchina non ha inciso quando è entrato ed è apparso compassato e poco stimolato.

Una partita brutta è stata archiviata. Purtroppo la classifica piange ma adesso è tempo di voltare pagina e recuperare velocemente quelle energie che sono mancate contro la Sambenedettese. E domenica si torna di nuovo in campo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Mister Zironelli al termine di Arezzo-Sambenedettese 2-3
Mister Camplone al termine di Arezzo Sambenedettese 2 3
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno