Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:23 METEO:AREZZO17°30°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità venerdì 03 dicembre 2021 ore 17:20

Aretina inventa strumento contro i terremoti

Eleonora Bruschi

Eleonora Bruschi, insieme al suo staff, ha realizzato un dispositivo che protegge ogni tipo di abitazione dalle scosse sismiche. Presto una start-up



MILANO — Arezzo terra di geni e di scienziati. Eleonora Bruschi può tranquillamente essere annoverata tra queste categorie di persone. La giovane aretina, infatti, ha inventato uno strumento in grado di proteggere le abitazioni, di qualsiasi tipo e costruzione, dai terremoti. Una scoperta sensazionale che le è valsa un prestigioso riconoscimento da parte del programma Switch2Product 2021 (https://s2p.it/), il programma organizzato da PoliHub, Technology Transfer Office del Politecnico di Milano e Officine Innovazione di Deloitte per far emergere e valorizzare le più rivoluzionarie soluzioni innovative, scientifiche e tecnologiche e i progetti di impresa più promettenti, frutto delle attività di ricerca e della vocazione imprenditoriale di studenti, ricercatori, dottorandi di ricerca, docenti e alunni del Politecnico di Milano.

La premiazione è avvenuta durante l’evento di mercoledì 1° Dicembre presso il MADE Competence Center Industria 4.0, alla presenza del Rettore Ferruccio Resta e dei S2P Partners (tra cui Eni Joule, Janssen, Astrazeneca, Movyon e 360 Capital). AIDA (Anti-seismic Innovative Durable Affordable Systems for seismic protection of constructions), questo è il nome del progetto presentato da Eleonora Bruschi, si è aggiudicata un grant da 30mila euro e l’accesso al programma di accelerazione della durata di 4 (quattro) mesi organizzato da PoliHub. 

AIDA ha la missione di sviluppare tecnologia innovativa per proteggere le costruzioni e renderle resilienti nei confronti dei terremoti senza l'utilizzo di sistemi invasivi per l'architettura e la struttura esistente. Inoltre, è in grado di assorbire l’energia del terremoto senza danneggiarsi, quindi garantendo la protezione delle strutture anche in caso di scosse di assestamento e per terremoti futuri. 

Un altro punto di forza è il costo altamente competitivo. Il progetto è iniziato nel 2020, è stata depositata la domanda di brevetto ed è stata ultimata la fase di test, che ha dato evidenza scientifica delle potenzialità del prodotto. Il dispositivo è quindi pronto per il suo ingresso nel mercato. 

Il progetto è stato sviluppato da un Team composto Eleonora Bruschi, dottoranda del Politecnico di Milano e leader del progetto, da un altro dottorando (Carlo Pettorruso) e due docenti (Virginio Quaglini e Gabriele Dubini) del Politecnico di Milano e da un altro aretino, Filippo Roggi, studente di Ingegneria Informatica sempre al Politecnico di Milano.

Complimenti a Eleonora Bruschi che ha inventato uno strumento dall'importanza strategica per l'intera comunità e che tiene alto in nome di Arezzo in Italia e nel mondo

Eleonora Bruschi, classe 1992, è un ingegnere strutturista, ricercatrice presso il Dipartimento di Architettura, Ambiente Costruito e Ingegneria delle Costruzioni (DABC) del Politecnico di Milano.

Nel 2017 si è laureata con lode in Ingegneria Civile (specializzazione Strutture) presso il Politecnico di Milano. Nel 2018 Eleonora Bruschi è diventata assegnista di ricerca all’interno del progetto “Materiali e prodotti da costruzione innovativi per l'ingegneria strutturale” presso il DABC del Politecnico di Milano. Sempre nello stesso anno ha vinto la borsa di studio Ermenegildo Zegna Founder's Scholarship che ha finanziato un programma di ricerca di durata annuale presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università di Washington (Seattle, Washington).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gerli aveva 57 anni ed un grande amore per moto ed auto, tanto da aver aperto una officina. Tanti i messaggi commossi e di cordoglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Cronaca