Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:55 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»

Attualità venerdì 18 dicembre 2020 ore 16:40

Il Covid frena, chiusa la Rianimazione di Nottola

Si allenta la pressione sugli ospedali e attualmente al San Donato ci sono spazi sufficienti per garantire l'assistenza medica ai pazienti



MONTEPULCIANO — E' finita la fase emergenziale dove i reparti Covid degli ospedali venivano messi a dura prova dal virus. Tra un ridimensionamento del contagio e le nuove strutture al San Donato non c'è più necessità di tenere attivo la "Rianimazione" di Nottola.

Così da oggi il reparto di "Terapia Intensiva" di Montepulciano chiude i battenti. Fino a ieri sera erano due gli aretini in degenza a Nottola che sono stati trasferiti ad Arezzo.

Il reparto è stato attivo per oltre un mese e mezzo ed ha visto la presenza contemporanea anche di 6 aretini.

Queste degenze erano state ricavate "sacrificando" la Cardiologia. Da stamani sono partiti i lavori strutturali e di sanificazione per il ripristino completo della situazione antecedente all’apertura del reparto Covid. 

“Desidero ringraziare tutto il personale dell’ospedale – commenta il direttore Rosa La Mantia – per aver profuso il massimo impegno con grande professionalità, consentendo di supportare la rete ospedaliera in un momento di difficoltà. La chiusura del reparto di Terapia intensiva Covid consentirà, nei tempi dovuti necessari per sanificazione e trasferimenti, la piena ripresa di tutte le attività ordinarie”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno