Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:41 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il robot umanoide cinese (concorrente di Tesla) batte il record di velocità

Attualità lunedì 02 novembre 2020 ore 12:45

Nottola e Grosseto in soccorso della Rianimazione

La Terapia Intensiva del San Donato è al completo e in attesa dell'ampliamento i pazienti Covid più gravi vengono trasferiti nei due ospedali



AREZZO — La Terapia Intensiva dell'ospedale San Donato di Arezzo è al completo già da due giorni. Per questo i pazienti più gravi, che necessitano quindi della Rianimazione, vengono dirottati al nosocomio di Nottola a Montepulciano, ed a quello di Grosseto, presìdi che fanno parte entrambi della Asl Toscana Sud Est.

Una decisione alla quale l'Azienda Sanitaria era dovuta arrivare anche la scorsa settimana. Poi c'era stato un ampliamento delle disponibilità di posti letto all'ospedale cittadino, ma di nuovo non sono sufficienti.

In questo mese è comunque previsto un altro aumento di sei posti strutturali. I lavori sono sono in corso.

Malattie Infettive e Pneumologia, invece, hanno, a ieri, 90 pazienti ricoverati, e una disponibilità, anche questa recentemente potenziata, di 123 posti letto totali. 

I positivi che necessitano di cure ospedaliere vengono in ogni caso valutati al San Donato. Non sempre c'è un ricovero diretto in Terapia Intensiva, ma c'è anche quello in degenza Covid. In caso di aggravamento si concretizza, ovviamente, il passaggio in Intensiva.

La riorganizzazione è a pieno ritmo. Come ha detto il direttore generale dell'Area Vasta, Antonio D'Urso, l'obiettivo è di "garantire i pazienti sia Covid che no Covid. Un equilibrio difficile che richiede aggiustamenti non di giorno in giorno, ma di ora in ora".

Infatti, si continua a pensare a un trasferimento delle Chirurgie minori al Centro Chirurgico Toscano, affinché il San Donato possa essere dedicato, ancora di più, al trattamento del Covid. "I rapporti con i privati sono in fase di discussione" spiegano dalla Asl.

E' una battaglia dura da combattere, che non fa sconti a nessuno. Sono molti ormai i contagiati, e ogni giorno il dato aumenta di centinaia. Purtroppo tra venerdì e sabato, all'ospedale di Arezzo, ci sono stati anche quattro decessi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno