Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:30 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti

Politica martedì 08 settembre 2020 ore 11:49

​Salvini si lancia sulla città

Giovedì il leader leghista ad Arezzo. I dettagli del volo col paracadute Salterà dall'aereo anche la Nisini per poi atterrare al comizio di Ghinelli



AREZZO — Un lancio dal paracadute “val bene una Messa”. Matteo Salvini come Enrico IV? La storia a volte si ripete ma non è questo il caso. In ballo c'è la conquista della storica roccaforte rossa e il leader della Lega ha bisogno di scuotere l'elettorato toscano portando il vento a gonfiare le sue vele. 

Di vento, vele in qualche modo, e di altitudini si tratta. Perchè ad Arezzo Salvini (già in città alla fine di giugno)  sarà protagonista di un evento inconsueto: un lancio col paracadute da cinquemila metri di altitudine sulla città della Chimera con tanto di scia tricolore su cui avvolgerà la sua discesa in verticale. Il tutto filmato da ogni strumento tecnologico in grado di riprendere la scena. 

Un colpo ad effetto per stupire, sorprendere, mostrare che il “capitano” c'è e combatte, anche quando affronta ciò che non conosce. Per Salvini, infatti, sarà una prima volta, il debutto del salto dall'aereo, come gli specialisti chiamano il lancio. Ma non sarà il solo a saltare: ha scelto lo stesso brivido anche la senatrice Tiziana Nisini e assessore al Comune di Arezzo.

Ma come è nata l'idea? Tutta “colpa” di un paracadutista militare (in servizio a Pisa), uno che ha all'attivo oltre mille lanci: Marco Curcio, consigliere comunale della Lega a Prato. Curcio ha 34 anni e quando ne aveva 18 ha deciso che la politica lo avrebbe accompagnato nelle sue “missioni” a terra; per qualche tempo è stato il più giovane consigliere comunale d'Italia.

E' lui ad aver proposto l'idea a Matteo Salvini, dieci giorni fa in occasione di un pranzo elettorale. Il leader leghista che come al solito stava armeggiando sul telefonino, alla proposta ha risposto subito sì e da lì è partita la macchina organizzativa che Marco Curcio sta seguendo nei minimi dettagli seguendo tutte le procedure previste.

Ma come sarà la giornata “speciale” di Salvini ad Arezzo?

Il “giovedì da leoni” leghista inizia a Figline Valdarno con un pranzo elettorale, poi Salvini (intorno alle 15) sarà al Centro di Paracadutismo di Arezzo “SkyDive Costa d'Oro”, considerato un'eccellenza per la pratica del paracadutismo sportivo. Qui riceverà le istruzioni dallo stesso Curcio, indosserà una tuta e salirà a bordo del velivolo Pilatus, utilizzato appositamente per i lanci. 

Con Salvini ci saranno altre sette persone, tutti paracadutisti professionisti. Il lancio sarà eseguito con il pilota-tandem, ovvero Salvini sarà agganciato al pilota del paracadute che per l'occasione sarà il generale della Folgore Bernardo Mencaraglia, da poco in congedo, considerato uno dei massimi esperti di lanci. Il Pilatus sorvolerà Arezzo fino a raggiungere quota cinquemila metri (curiosità tecnica: la temperatura scende di sei gradi ogni mille metri). Durante il lancio, verranno azionati fumogeni tricolore che renderanno suggestiva la scena. Tutto, ovviamente, in diretta sui social. 

Dal decollo al lancio all'atterraggio nell'area del Centro di Paracadutismo aretino, trascorrerà un'ora nella quale Salvini proverà a stupire gli elettori. Pare sia la prima volta che il leader di un partito si lancia in un'esperienza del genere, ma si sa, Salvini è pronto a tutto pur di arrivare al risultato. Un po' come Enrico IV (con le dovute differenze) e la sua celebre frase “Parigi val bene una Messa” che in questo caso si potrebbe parafrasare così: “Arezzo val bene una Messa”.

Il cronoprogramma sui cieli aretini prevede il primo lancio per Salvini, poi dal Pilatus “salteranno” anche altri maggiorenti della Lega, a cominciare dalla “pasionaria” Tiziana Nisini, per continuare con Daniele Belotti, coordinatore regionale della Lega e Giovanni Galli, ex portiere della Fiorentina, candidato della Lega alle regionali nella Circoscrizione Firenze.

Toccato piede a terra, Salvini raggiungerà il centro storico per un'iniziativa elettorale a fianco di Alessandro Ghinelli. Chissà se anche il sindaco uscente e riconfermato candidato del centrodestra, alla fine si lascerà coinvolgere nel lancio salviniano in chiave elettorale? 

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno