Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:21 METEO:AREZZO11°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
I manifestanti pro-Palestina bloccano il ponte di Brooklyn

Cronaca venerdì 05 febbraio 2016 ore 17:12

La droga nel pollaio

I finanzieri del Comando provinciale hanno fermato sedici persone tra romeni, italiani e albanesi. L'operazione è scattata all'alba



SAN GIOVANNI VALDARNO — 11 le perquisizioni domiciliari e locali svolte, sette le misure cautelari eseguite e un arresto effettuato in flagranza di reato. 40 i finanzieri impiegati e 6 le unità cinofile della Guardia di Finanza di Firenze, Pisa, Grosseto e Piombino utilizzate nelle attività di polizia giudiziaria.

L'operazione ha consentito di operare svariati sequestri di stupefacente per quasi un chilogrammo di sostanze stupefacente (tra cocaina e hashish), nonché armi, banconote false, denaro contante frutto dell'illecita attività di spaccio, tabacchi di contrabbando e la denuncia di 16 persone tra romeni, italiani ed albanesi.

Dalle indagini è emerso che gli indagati si procuravano lo stupefacente, principalmente cocaina, a Perugia, per poi destinarlo mercato locale aretino ed in particolare alla movida che nei fine settimana anima Arezzo ed il Valdarno.

Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati circa 100 grammi di stupefacente (principalmente hashish e cocaina), denaro contante e bilancini di precisione, nonchè tre autovetture ed un motoveicolo in uso agli indagati.

Sono in corso le procedure di sequestro presso gli istituti di credito delle varie posizioni bancarie. La droga era stata nascosta addirittura sotto la paglia dei ricoveri per galline all'interno di un pollaio nelle campagne del Valdarno ed è stata rinvenuta grazie al fiuto dei cani cinofili appositamente addestrati. Tutti gli indagati dovranno rispondere, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le misure cautelari sono state emesse dal gip su richiesta della Procura della Repubblica di Arezzo nei confronti di 7 uomini, dei quali 4 destinatari di un ordine di custodia cautelare in carcere, 2 agli arresti domiciliari ed uno sottoposto alla misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno