Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:25 METEO:AREZZO10°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Politica martedì 30 marzo 2021 ore 11:05

Polverone sull'ultima Assemblea di Arezzo Casa

Case popolari al Gattolino

I sindaci di centrosinistra chiedono "la testa" del Presidente: "sfiduciato dalla sua stessa maggioranza, corretto che rassegnasse le dimissioni"



AREZZO — Fronte unitario dei primi cittadini di centrosinistra che prendono posizioni su quanto avvenuto nelle ultime 24 ore nell'ambito della partecipata che gestisce l'edilizia residenziale pubblica.
Commentano, infatti, così "le indicazioni erano state chiare: i Sindaci del Lode erano contrari alla proposta del Presidente di Arezzo Casa di modificare il contratto di servizio per l’eliminazione del canone accessorio. L’indicazione era stata netta fin dalla precedente assemblea di Arezzo Casa nel corso della quale tutti i comuni in modo trasversale avevano espresso le proprie perplessità se non contrarietà. Non è stato sufficiente. Il Presidente di Arezzo Casa ha ripresentato ostinatamente la sua proposta nell’Assemblea di ieri. Esito scontato: l’Assemblea ha votato contro con la sola astensione di Castiglion Fibocchi. E’ stato inutile ricordare al Presidente di Arezzo Casa che la legge regionale 2/2019 non prevede alcun obbligo ma, semplicemente, tende a redigere una bozza uniforme per tutti i gestori della Toscana senza indicare un termine.

Ed ecco l'attacco frontale "sintesi politica: Arezzo Casa ha un Presidente sfiduciato dalla sua stessa maggioranza e sarebbe corretto che ne traesse le conclusioni e provvedesse a rassegnare le dimissioni. Non solo. Anche il voto di ieri conferma il totale ingessamento della Società per spiegare il quale non è certo sufficiente la scarsità di risorse finanziarie. Queste sono sempre state tali ma nelle precedenti gestioni Arezzo Casa si era caratterizzata per un’intensa attività nei territori".

Quindi, i sindaci terminano la nota: "questa società si caratterizza non solo per l’immobilismo ma anche per una gestione accentratrice che esclude pregiudizialmente qualsiasi proposta provenga dai Comuni a guida centro sinistra sia che si parli di modifiche dello statuto che di presenza di questi Comuni nel CdA".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno