comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:44 METEO:AREZZO9°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 23 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Governo, Mastella: «Mia moglie perplessa su Bonafede, non so come voterà»

Attualità lunedì 30 novembre 2020 ore 19:00

​Screening al via con i primi 120 bambini

Proseguirà fino al 18 dicembre. La Croce Rossa ha capacità di circa 400 esami al giorno. Per adesso ricevute poco più di 300 prenotazioni



AREZZO — Sono iniziate questo pomeriggio le operazioni di screening promosse dall'amministrazione comunale e dalla croce Rossa Italiana. Un progetto che è destinato ad essere ampliato a tutti i cittadini di Arezzo, ma che per ora è rivolto solo ai bambini. Una campagna che prevede la possibilità di effettuare i test di controllo su circa 8.500 minori, con una capacità di circa 400 esami rapidi al giorno.

La procedura è molto semplice. Il genitore può prenotare l'appuntamento per l'effettuazione dell'esame attraverso la pagina apposita del sito del comune di Arezzo, raggiungibile anche semplicemente cliccando sul riquadro dedicato della home page istituzionale. Gli appuntamenti possono essere presi per qualsiasi giorno dal lunedì al venerdì, in orario compreso fra le 14 e le 19. Il genitore può quindi accompagnare il figlio o la figlia all'apposita postazione, realizzata all'interno di uno dei container operativi che si trovano all'esterno della sede della Croce Rossa di viale Raffaello Sanzio, dove in un paio di minuti il test viene effettuato. Nel caso di esito positivo, entra in gioco la ASL che si occupa di attivare tutte le procedure per effettuare i test più approfonditi, come il tampone molecolare. L'esame che viene effettuato ai piccoli è infatti un sierologico, che non stabilisce se l'infezione eventualmente rilevata sia in corso o sia già stata superata.

A partire dalle 14 di oggi, i primi piccoli sono stati testati. Una procedura molto rapida: al bambino viene spruzzato sul dito un disinfettante, viene punto con l'apposito 'pungidito' e una goccia di sangue viene inserita nell'apposito stick di controllo insieme ai reagenti. In pochi minuti il gioco è fatto e il risultato è disponibile. L'unico 'intoppo' che rallenta le operazioni è la paura che ovviamente accompagna i più piccoli. Alcuni si mettono a piangere, reazione più che normale vista l'età particolarmente acerba di molti di loro, e tentano di evitare la minuscola puntura sul dito, che nella realtà dei fatti non è ovviamente particolarmente dolorosa.

I numeri di oggi dicono che sono stati poco più di 300 a registrarsi ed a fissare un appuntamento, nelle prime ore di apertura della pagina apposita. La capacità operativa della Croce Rossa è di circa 400 test al giorno, che da ora al 18 dicembre dovrebbe permettere di smaltire i circa 8.500 test previsti in questa prima fase, fatta salva l'incognita sulla reale risposta delle famiglie allo screening iniziato oggi con i primi 120 esami effettuati nel pomeriggio.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Sport

Attualità