Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:10 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità lunedì 19 gennaio 2015 ore 11:25

Sicurezza, intervengono le Acli di Arezzo

Alcuni recenti fatti di cronaca hanno spinto le Acli aretine a interrogarsi sul tema della sicurezza e ad avanzare l'esigenza di un comune impegno



AREZZO — La sicurezza e la tutela delle legalità devono rappresentare una priorità per le istituzioni e per l'intera società. Alcuni recenti fatti di cronaca hanno spinto le Acli aretine a interrogarsi sul tema della sicurezza e ad avanzare l'esigenza di un comune impegno volto a garantire in città la serenità degli abitanti e un'adeguata qualità della vita. Diventa infatti di prioritaria importanza bloccare il crescente incremento di forme di criminalità e microcriminalità che, finora sconosciute sul territorio aretino, stanno minando il senso di sicurezza della collettività: violenze di gruppo, incomprensibili atti vandalici, furti e scippi, fino ad arrivare al radicato ed organizzato fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Le Acli rivolgono dunque un invito alle forze politiche che faranno parte della futura amministrazione comunale, alle istituzioni pubbliche a partire da prefetto e questore, alle rappresentanze della società civile e alle istituzioni religiose perché agiscano con unione e determinazione al superamento del problema.

Il ricorso ai mezzi di videosorveglianza, una maggiore e più capillare presenza di forze dell'ordine sui territori, un'attenzione al ripristino e al potenziamento dell'illuminazione pubblica, la cura e l'assetto degli spazi comuni: queste soluzioni concrete possono rappresentare un primo e significativo deterrente al problema, ma devono essere affiancate da una più incisiva opera educativa. Nel progetto delle Acli è infatti necessario istituire nella cittadinanza una rinnovata sensibilità ai temi sociali, con una più forte attenzione all'integrazione, al soddisfacimento dei servizi essenziali per le persone e alla tutela della dignità di ogni individuo. Tutto questo deve essere garantito dal rispetto di quel sistema di regole democratiche e di quelle leggi che dal dopoguerra ad oggi hanno contraddistinto lo sviluppo e la crescita della società, il rilancio del comparto produttivo ed economico del territorio e il conseguente accesso al lavoro da parte dei giovani.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca