Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Visti ai russi: la risposta del presidente ucraino Zelensky

Attualità domenica 06 dicembre 2020 ore 12:26

Cantiere della scuola, scoperti operai clandestini

Un cantiere edile (foto di repertorio)

Operazione portata a termine dai carabinieri della stazione di Laterina e dall’Ispettorato del Lavoro di Arezzo. L'incredibile risultato dei controlli



LATERINA PERGINE — Cantiere della scuola, scoperti operai clandestini

Operazione portata a termine dai carabinieri della stazione di Laterina e dall’Ispettorato del Lavoro di Arezzo. Incredibile risultato dei controlli

Nell’ambito dei controlli effettuati nelle ultime settimane ai cantieri pubblici del territorio della Compagnia di Arezzo è stata effettuata un’attività ispettiva dai Carabinieri della Stazione di Laterina e dell’Ispettorato del Lavoro di Arezzo su un cantiere edile relativo a lavori di adeguamento sismico di un edificio scolastico di Laterina Pergine Valdarno.

I carabinieri hanno constatato che la società aggiudicataria dell’appalto aveva affidato il subappalto a due imprese di cittadini albanesi con sede nel Valdarno aretino e in provincia di Siena.

Una delle due imprese, a cui era stato regolarmente affidato il sub-appalto, autorizzato dalla stazione appaltante, è risultata impiegare 3 operai in nero di cui 2 clandestini.

L’altra impresa, il cui sub-appalto non era nemmeno autorizzato, impiegava 2 operai in nero, entrambi clandestini.

All’esito dell’attività di controllo sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria un italiano e sette cittadini albanesi per “sub-appalto non autorizzato, impiego di lavoratori in nero e senza permesso di soggiorno nonché per ingresso e soggiorno illegale nel territorio nazionale”.

Le attività imprenditoriali delle società affidatarie di fatto del sub-appalto sono state sospese mentre sono state irrogate sanzioni penali e amministrative per un importo complessivo di oltre 32 mila euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno