Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
100 anni fa nasceva Mike Bongiorno: il blob di alcune sue apparizioni in tv

Attualità mercoledì 02 gennaio 2019 ore 10:39

Enea è il primo nato del 2019

Enea, il primo nato del 2019, con i suoi genitori

Il parto ieri mattina alle 10 alla Gruccia. Nottata tranquilla nei pronto soccorso in occasione dei festeggiamenti del Capodanno



MONTEVARCHI — Nascite tra il vecchio e il nuovo anno nella provincia aretina. L’ultimo nato del 2018 è venuto alla luce al San Donato di Arezzo la sera del 31 dicembre alle 21,47 ed è un maschio di 3 chili e 550 grammi.

Il primo nato del 2019 è invece venuto alla luce alla Gruccia di Montevarchi la mattina del 1 gennaio, intorno alle 10. E’ un maschio di 2 chili e 810 grammi e alto 49,5 centimetri. Si chiama Enea ed è il primo figlio di Leonardo Ermini, 26 anni, e di Elisa Marzielli, 32 anni. La coppia abita a Levane. 

“E’ stata un’esperienza bellissima – racconta Leonardo poco dopo il parto – Enea è nato nella vasca e le ostetriche sono state fantastiche. Ringraziamo di cuore il personale della Gruccia per come ci hanno seguito e guidato”.

Quella di Capodanno è stata una notte “regolare” nei pronto soccorso della provincia di Arezzo. Accessi nella norma e nessun evento di particolare rilievo legato ai festeggiamenti.

La Asl Toscana sud est "Ringrazia medici, infermieri, oss e tutti coloro che, anche nei giorni e nelle notti di festa, garantiscono un servizio fondamentale per la collettività, con professionalità e impegno"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno