Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO21°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Cronaca sabato 09 ottobre 2021 ore 09:30

Truffa a una cooperativa di Levane

I Carabinieri risolvono il caso: scovato l’uomo che aveva preso a noleggio dall’azienda strumenti musicali per poi rivenderli



LEVANE — I Carabinieri di Levane sono riusciti a venire a capo di una truffa perpetrata ai danni di una cooperativa della frazione montevarchina. I militari hanno identificato un truffatore di origini venete, ma domiciliato presso il campo nomadi Viadotto Ponte all'Indiano di Firenze che aveva messo a segno il raggiro nei mesi scorsi. 

All’uomo, gravato da svariati precedenti penali analoghi, sono stati contestati sia la truffa che l’appropriazione indebita. Il malfattore, infatti, lo scorso mese di agosto aveva contattato una cooperativa di Levane, manifestando il proprio interesse al noleggio di alcune apparecchiature musicali, che, a suo dire, gli sarebbero servite per organizzare una festa privata. I contatti erano poi proseguiti, tanto che l’uomo aveva preso effettivamente a noleggio l’attrezzatura, per un valore complessivo di quasi 5mila euro. 

Peccato che a fine agosto, al termine del periodo di affitto del materiale, l’indagato abbia omesso di restituire la merce, rendendosi poi irreperibile. Immediatamente sono scattati gli accertamenti dei Carabinieri che, una volta identificato il colpevole, hanno richiesto un decreto di perquisizione, nell’intento di rinvenire almeno parte dell’attrezzatura trafugata. Tentativo risultato vano visto che, all’atto della perquisizione, nulla è stato rinvenuto, e che il pregiudicato ha ammesso i propri addebiti, dichiarando però di essersi già disfatto delle apparecchiature vendendole a terzi. L’uomo è stato conseguentemente deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno