Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore

Attualità mercoledì 12 luglio 2023 ore 10:32

Prada, premio di rendimento a oltre 4000 addetti

​Accordo Nazionale sul premio di risultato. Filctem: “buone relazioni industriali e un passo avanti come coordinamento nazionale sindacale”



AREZZO VALDARNO — Prada, accordo Nazionale triennale 2023-2025 tra sindacati e azienda sul premio di risultato per tutti i lavoratori degli stabilimenti del gruppo che nella sola Provincia di Arezzo sono almeno 2.400 e distribuiti tra gli stabilimenti del Valdarno ed Arezzo. Questo accordo si tradurrà in 1.350 euro per i primi e ai secondi 1.150 € ed in aggiunta, a tutti e indistintamente dalla sede, ulteriori 1.300 euro in welfare, cioè netti ed utilizzabili sulla piattaforma Welfare Aon. Da sottolineare l'aspetto dell'armonizzazione che si è cercato di dare a livello Nazionale sia per la parte economica, che peraltro diverrà omogenea in quattro anni ivi comprese tutte le recenti acquisizioni che il gruppo ha fatto negli ultimi due anni, sia per la parte dei criteri che determinano la premialita' stessa.

“E’ un risultato molto importante – commenta Elisa Calori della Filctem Cgil, perché per Noi questo rappresenta il primo passo del percorso intrapreso con la recente costituzione del coordinamento Nazionale Prada, e che conferma il buono stato delle relazioni sindacali con questa azienda leader a livello internazionale ma da sempre legata sul nostro territorio per l' elevata professionalità in ambito manifatturiero. Dall'altro, non di poco conto, per la parte economica di tutto rispetto ottenuta per tutte le sedi produttive Prada su territorio Nazionale”.

Calori conferma come al centro delle relazioni sindacali ci sia il benessere dei lavoratori: “e senza nulla togliere alla parte economica, vorrei anche ricordare alcune delle iniziative promosse da noi ed accolte all'Azienda; l'incentivazione all'uso dei trasporti pubblici, che già da anni l'azienda ha reso gratuito per chi proviene da Firenze, da qualche mese è stato esteso anche per quelli provenienti da Arezzo. Altro tema è la Formazione, su cui Prada ha sempre investito ma che oggi, anche grazie alla figura del delegato alla formazione da parte sindacale, da all'azienda la possibilità di capire cosa serve ai propri dipendenti anche grazie al sindacato espressione dei lavoratori e tanti altri argomenti sui quali il confronto prosegue positivamente”.

Fondamentale adesso, per la Filctem Cgil, è l’affermazione di una logica e di una strategia di gruppo con il coordinamento nazionale Prada. “Questo organismo Nazionale – sottolinea Elisa Calori – è nato proprio con la volontà di uniformare ed armonizzare a livello Nazionale non solo le premialita', ma anche la parte normativa per tutti i lavoratori del gruppo da nord a sud, indipendentemente dalla loro collocazione territoriale. Nessuno, quindi, rimarrà indietro e questa è una volontà condivisa da noi e dalla Direzione di Prada e del resto non potrebbe essere diversamente dal momento che, utilizzando un linguaggio prettamente industriale, la tutela dei lavoratori è il Core business del nostro far Sindacato”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno