Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità sabato 08 maggio 2021 ore 18:30

Quaranta casi in 4 giorni, chiesti tamponi di massa

Riunito in via straordinaria il Centro Operativo ad Anghiari. Il Comune sollecita l'intervento della Regione. Possibili restrizioni per la popolazione



ANGHIARI — La situazione in Valtiberina inizia ad essere pesante. Sansepolcro ed Anghiari quotidianamente sommano numeri elevati di contagi. Proprio ieri il sindaco Polcri si è  rivolto ala popolazione lanciando un appello alla prudenza e al rispetto delle regole anti-contagio. Ma non basta. 

Ad Anghiari ci sono circa 40 positivi, la maggior parte dei quali individuati negli ultimi 4 giorni. Numeri troppo elevati per restare inermi. 

Così oggi si è riunito, in via straordinaria, il Centro Operativo Comunale di Anghiari. L'obiettivo è quello di far fronte alla situazione emergenziale che si è creata nella comunità anghiarese. 

Per mitigare la diffusione del virus e di prevenire ulteriori focolai, durante la riunione di oggi è stato deciso di chiedere alla Regione Toscana l’immediata attivazione dell’iniziativa “Territori Sicuri”, in modo da effettuare tamponi di massa tra la popolazione e spezzare così eventuali ed ulteriori catene del contagio. 

Tuttavia sarà la Regione Toscana in base all'attuale normativa già dalle prossime 48 ore, sulla base dei report prodotti dall’ Asl, ad analizzare i dati e a valutare, sentito il Comune, l’adozione di eventuali nonché motivate misure ulteriori restrittive per l’area interessata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno