Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Massimo Bernardini lascia 'Tv Talk', il saluto e l'addio commosso: «Devo andare, mia moglie mi aspetta»

Attualità martedì 22 novembre 2022 ore 10:06

Lutto, scomparso lo storico custode del museo

Addio a Celestino Ghignoni, il cordoglio del sindaco Fabrizio Innocenti e di tutta la comunità del Borgo per il guardiano dell'arte di Piero



SANSEPOLCRO — “A nome mio personale, dell’amministrazione comunale, e ritenendo di interpretare il sentimento dell’intera comunità di Sansepolcro, esprimo il più sentito cordoglio per la morte di Celestino Ghignoni". Così il sindaco Fabrizio Innocenti in ricordo di Celestino Ghignoni.

“Celestino è stato per anni una colonna portante del Comune, in particolar modo del Museo Civico, di cui si può dire sia stato il suo più affezionato custode e l’abile ambasciatore di Piero della Francesca. Ricordandolo, rendiamo omaggio ad una figura che tanto si è spesa per il Borgo e il suo patrimonio artistico e culturale”. Oggi è scomparso infatti Celestino Ghignoni, classe 1929, personaggio conosciuto e stimato in ogni ambiente cittadino. Una vita professionale spesa a tutela di Piero, del Museo Civico e prima della Pinacoteca. Svolgeva il suo lavoro con passione e competenza messa sempre al servizio dei visitatori e anche delle giovani leve che entravano a lavorare per la prima volta al Museo, dispensando suggerimenti e proposte, insegnando loro il “mestiere” di chi ha l’onore di custodire e illustrare il Maestro del Rinascimento. 

Era persona affabile, sempre pronto alla battuta, un sincero innamorato del Borgo di cui si può dire fosse una autentica memoria storica. Lascia un grande vuoto in chi ha avuto la fortuna e il piacere di conoscerlo, ma anche l’eterna immagine di uomo schietto e generoso. Ai familiari di Celestino Ghignoni la vicinanza e le sentite condoglianze dell’amministrazione comunale e dell’intero personale di Palazzo delle Laudi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno