Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:25 METEO:AREZZO10°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Attualità venerdì 23 ottobre 2015 ore 17:20

Alta velocità, torna il collegamento Arezzo-Milano

Arezzo tornerà ad essere la stazione di partenza di due treni dell'alta velocità diretti a Milano. Il servizio avrà inizio a partire dal 14 Dicembre



AREZZO — "Oggi abbiamo avuto conferma definitiva che l'alta velocità tornerà a collegare Arezzo e Milano - ha detto l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - Constatiamo che Trenitalia ha mantenuto l'impegno preso a luglio e che il lavoro degli ultimi due anni sta cominciando a dare i frutti attesi".

Il Frecciarossa FR9500, infatti, partirà da Arezzo la mattina alle ore 6.15, per fermare a Firenze Smn alle ore 6.53 e giungere a Milano Centrale alle 8.40. In direzione opposta viaggerà il Frecciarossa FR9555, che partirà da Milano Centrale alle ore 18.50, fermerà a Firenze Smn alle 20.40, per concludere la sua corsa ad Arezzo alle 21:22.

L'assessore Ceccarelli spiega: "L'obiettivo che ci eravamo dati era quello di creare le condizioni affinchè un bacino importante come quello della Toscana del sud e dell'Umbria potesse avere una porta per accedere all'alta velocità. In questo senso abbiamo deciso di verificare se esistessero le condizioni per realizzare una stazione sulla 'Direttissima', ma nel frattempo abbiamo anche avviato una riflessione con i gestori del servizio Av".

Ceccarelli ricorida anche: "Un primo ricorda Ceccarelli era stato ottenuto lo scorso anno, con la ricomposizione della coppia di Av in direzione Roma, in partenza e arrivo da Arezzo. Oggi registriamo un ulteriore passo in avanti con spostamento da Firenze ad Arezzo della stazione di arrivo e partenza di questa coppia di Av che collega con Milano. Si tratta di un segnale evidente di inversione di rotta che Trenitalia manda a questo bacino di utenza".

"Ora - continua l'assessore - occorre che istituzioni e categorie economiche si impegnino per promuovere questo tipo di servizio al fine di dimostrare che questo bacino merita di avere ulteriori opzioni per accedere ai servizi dell'alta velocità, magari da entrambi i gestori". 

"Un risultato- conclude Ceccarelli - che motiva a proseguire lungo la strada intrapresa, ancora con maggiore convinzione"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno