Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cinema, addio a Paolo Taviani

Sport giovedì 26 ottobre 2023 ore 21:22

Ancona rigenerato, Arezzo non pervenuto

Brutta sconfitta della squadra amaranto sul campo dell’Ancona rigenerato dal ritorno di Colavitto. La fase difensiva del cavallino preoccupa



AREZZO — ANCONA - AREZZO 3 - 0 (1-0)

26’ Energe, 60’ Spagnoli, 82’ Paolucci

Ancona - Arezzo doveva essere la gara che dava continuità e sicurezza al cammino amaranto dopo la vittoria contro la Spal e invece si rivela una pericolosissima battuta d’arresto.

Dimenticate la bella prestazione di lunedì al comunale, oggi il Cavallino è tutto meno che rampante. Mai pericolosa la squadra di Indiani che cambia alcune pedine rispetto agli undici che hanno giocato lunedì scorso.

Il cammino amaranto in campionato è fatto di alti e bassi, oggi è sicuramente uno dei punti più bassi visti in campionato. Sono riemersi i punti dolenti del Cavallino che subisce tre reti portando il passivo da inizio stagione a 18 con una media di 1,8 a partita.

Se la vittoria contro la Spal sembrava aver riportato il sereno in casa amaranto la sconfitta odierna riporta pericolose nubi che Indiani deve spazzare via immediatamente.

Prepartita

L’Arezzo torna in campo dopo la vittoria casalinga ottenuta lunedì ai danni della Spal. Il successo contro la squadra biancoceleste ha ridato morale e forza alla truppa guidata da Paolo Indiani.

Dopo quattro giorni, con lo sguardo anche a lunedì prossimo nel posticipo casalingo contro il Gubbio, è bene fare due conti con gli uomini per avere forze fresche in campo.

Contro l’Ancona il mister amaranto manda in campo con la maglia da titolare per la prima volta Kozak. Con il numero 9 ci sono anche Montini, Damiani e Gaddini. Confermato in mezzo al campo Foglia dopo la grande prestazione contro la Spal.

In difesa Risaliti fa coppia con Chiosa.

Gianluca Colavitto torna sulla panchina dell’Ancona dopo l’esonero di Donadel. I precedenti non sono favorevoli al Cavallino che cerca continuità nei risultati anche ad Ancona.

Primo tempo

Arezzo in campo con il completo bianco, Ancona in tenuta rossa. La squadra di Paolo Indiani parte bene con personalità facendo gioco in mezzo al campo.

Fase di studio per le due squadre nel primo quarto d’ora, l’Ancona inizia ad alzare il ritmo contatto in area tra Montini e Energe che cade a terra per il direttore di gara non c’è fallo.

Ancona in vantaggio. Minuto 26’ la sblocca Energe spingendo la palla in rete sulla linea di porta. Martina mette una palla in area sul secondo palo dove Nador di testa la rimette al centro per il numero 10 dell’Ancona lasciato solo dalla difesa amaranto.

Trombini esce per infortunio. Nell’azione del gol Energe colpisce dentro la porta il portiere amaranto che si fa male alla spalla, al suo posto entra Borra.

Occasione Arezzo. Al 33’ Kozak non trova la porta, Montini la mette in mezzo dalla sinistra Mawuli allunga per il numero 9 ma è senza fortuna la sua deviazione.

I padroni di casa non subiscono il ritorno dell’Arezzo che appare poco ispirato. Allo scadere Guccione la mette in mezzo ma nessuno dei compagni si fa trovare pronto per raccogliere il pallone.

Squadre a riposo dopo 5’ di recupero Ancona in vantaggio grazie alla rete segnata al 26’ da Energe.

Secondo tempo

Indiani prova a cambiare interpreti, entrano in campo Castiglia e Pattarello mentre restano nello spogliatoio Mawuli e Guccione.

Castiglia appena entrato si prende il primo cartellino giallo dopo 4’ di gioco.

Gaddini ci prova al 52’ su una punizione guadagnata da Pattarello, palla deviata fuori di poco.

Raddoppio Ancona. Minuto 60’ Spagnoli porta a due le reti dei padroni di casa. Fallo di Risaliti su Paolucci l’arbitro fa proseguire Martina scarica in area dove arriva il numero 9 che con il piatto supera Borra.

Si fa dura adesso per l’Arezzo rimontare due gol di svantaggio. Indiani prova a dare una scossa alla squadra esce Kozak al suo posto entra il bomber Gucci.

La squadra amaranto non sembra poter recuperare lo svantaggio quando manca un quarto d’ora al termine. Sterile la reazione per poter mettere pressione ai padroni di casa.

Tris dell’Ancona. Paolucci la chiude, siamo al 82’ dopo un contropiede di Kristoffersen il numero 21 in maglia rossa conclude dopo aver recuperato la palla in area e la mette in porta.

Si attende solo il fischio finale che arriva dopo 5’ di recupero concesso da Poli.

Brutta battuta d’arresto dell’Arezzo che perde 3-0 sul campo dell’Ancona.

Il Tabellino

ANCONA (3-4-3): 32 Perucchini; 70 Barnabà, 30 Pellizzari, 4 Cella, 3 Martina (84’ 80 Gavioli); 6 Nador (71’ 20 Kristoffersen), 8 Gatto, 21 Paolucci (84’ 19 Agyemang) ; 10 Energe (59’ 94 Saco), 9 Spagnoli, 11 Cioffi (71’ 13 Marenco).

A disposizione: 12 Vitali, 22 Testagrossa,, 23 Clemente, 31 Dutu, 34 Radicchio, 72 Mattioli, 99 Basso

Allenatore: Gianluca Colavitto

AREZZO (4-3-3): 1 Trombini (31’ 22 Borra); 17 Lazzarini (72’ 27 Coccia), 4 Risaliti, 13 Chiosa, 2 Montini; 24 Foglia, 16 Mawuli (46’ 21 Castiglia), 24 Foglia; 7 Guccione (46’ 10 Pattarello), 9 Kozak (65’ 28 Gucci), 11 Gaddini.

A disposizione: 12 Ermini, 5 Bianchi, 8 Settembrini, 19 Iori, 20 Zona, 23 Poggesi, 25 Masetti.

Allenatore: Paolo Indiani

Arbitro: Alberto Poli di Verona

Assistenti: Marco Giudice di Frosinone, Stefano Peletti di Crema

Quarto ufficiale: Nicolo Zammarchi di Cesena

Reti: 26’ Energe, 60’ Spagnoli, 82’ Paolucci

Note: angoli 8-2

Ammoniti: 48’ Castiglia, 49’ Cella, 54’ Lazzarini, 70’ Martina

Recupero: pt. 5’, st. 5’


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno