Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:AREZZO10°14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sardegna, Arianna Meloni: «Hanno perso tutti, non Giorgia»

Cultura giovedì 08 giugno 2017 ore 11:03

Al Teatro Pietro Aretino tornano le storie di TEDx

TEDxArezzo giunge quest'anno alla terza edizione con ospiti speciali che racconteranno storie di scienza, musica, diritti, illusionismo e molto altro



AREZZO — Arriva sabato 17 giugno ad Arezzo la terza edizione di TEDxArezzo, l’iniziativa che mette sullo stesso palco del Teatro Pietro Aretino per un’intera giornata le storie di chi ha cambiato la propria vita grazie a degli “incontri” - questo il tema dell’evento – con oggetti, persone o esperienze.

Organizzato da Knowità, è un format che viene dagli Stati Uniti, dove si svolge l’originale conferenza “TED” (Technology Entertainment Design). Molte città in tutto il mondo organizzano eventi territoriali con lo stesso marchio e in accordo con i fondatori americani per diffondere, questo il motto degli eventi TED, “idee di cui vale la pena parlare”.

“Il tema quest’anno – hanno precisato gli organizzatori Alessandro Saviotti e Giacomo Melani – è l’incontro: esplorare ed incontrarsi per vedere l’effetto che fa, con la certezza che dall’incontro, talvolta casuale, nasce sempre conoscenza, ispirazione ed energia positiva. Dalle 11 alle 17,30 si alterneranno nel palco del teatro eccellenze del territorio ed eccellenze provenienti da varie parti d’Italia. Un’occasione di crescita per tutti ma specialmente per i giovani”.

Tra gli speaker che si alterneranno sul palco la storia di Leonardo Cappello, ricercatore aretino con Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica, in Ingegneria Biomedica e Dottorato di Ricerca presso l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), che ha lavora allo sviluppo di sistemi robotici indossabili basati su materiali tessili; Alessandra MR D’Agostino, drammaturga, fotografa e videomaker che ha fondato il Teatro Emozionale/ Interattivo, nuova Disciplina artistico/olistica accreditata al Registro Nazionale e che utilizza per condurre laboratori di Residenza Teatrale all’interno di Case Circondariali e Comunità Terapeutiche di Recupero; Collisions, un’utopia cibernetica che unisce la tecnologia interattiva per musica elettronica creata e performata da Leonello Tarabella con il drumming vivo e pulsante di Alessandro Baris; Leonardo Sforzini, nato a Figline Valdarno il 13/10/00 con la passione per il calcio interrotta da un tumore al fegato che lo ha portato al trapianto e a rinunciare al suo sogno. Ma che, durante i mesi di ospedale, ha incontrato un mazzo di carte che lo ha portato a vivere nuovamente imparando l’arte della magia e dell’illusionismo; Paolo Woods, fotografo dedito a progetti di lunga durata, dove la fotografia è strumento d’investigazione del mondo contemporaneo, con progetti che sono regolarmente pubblicati da testate internazionali quali National Geographic, Time e Le Monde e vari premi fra cui due World Press Photo; Stefano Passerotti, landscape designer, classe 1963, nato a Firenze, che è stato introdotto dal nonno e dal padre all’arte del giardinaggio, su cui ha costruito una personale filosofia che riassume una scuola di pensiero antica che lo ha portato a vincere numerosi premi internazionali come il Singapore Garden Festival 2016 (Gold Medal e Best of Show) o l’Hampton Court Flower Show; Lucio Bianchi Sereni, personalità versatile come la vita odierna richiede, che ha costruito il presente passo dopo passo senza crearsi prospettive troppo futuribili e soprattutto lasciandosi sorprendere dalla vita che racconterà una passione lo accompagna da sempre: il viaggio, anche all’interno di sé stesso.

La notorietà di TED è molto ampia a livello internazionale e anche nella nostra città si annuncia nuovamente il tutto esaurito con migliaia di visualizzazioni nella pagina Facebook dell’evento, con punte di 10.000 persone raggiunte.

Sono le storie le vere protagoniste di questa iniziativa, storie di persone note o sconosciute al grande pubblico, un’occasione da non perdere per uno sguardo sul futuro, su chi nella propria vita di tutti i giorni, al riparo da telecamere e grandi eco mediatiche, compie piccole rivoluzioni, superando ogni tipo di limite, di scienza, di conoscenza, di impedimenti fisici. Un messaggio chiaro, positivo e aperto per tutti coloro che avranno modo di prendere parte all’evento.

L’evento è organizzato da Knowità - società di Arezzo che opera a livello nazionale per supportare l’innovazione delle aziende ed è attenta alla crescita del territorio aretino - con il supporto di alcuni sponsor che sostengono l’iniziativa.

Come da tradizione alla fine dell’evento tutti gli interventi saranno pubblicati sul sito www.tedxarezzo.com


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno