Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO17°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, il ponte della vergogna: flop della logistica americana
Gaza, il ponte della vergogna: flop della logistica americana

Sport venerdì 20 agosto 2021 ore 16:35

Aliperta "L'obiettivo riportare la squadra in C"

Il nuovo centrocampista amaranto arriva ad Arezzo dopo aver conquistato due promozioni consecutive in Serie C con Turris e ACR Messina.



AREZZO — Uno dei nuovi acquisti più importanti nella costruzione di una squadra che deve riconquistare subito la Lega Pro è quello di Domenico Aliperta, centrocampista classe 1990. Arriva ad Arezzo dopo aver conquistato due promozioni in C, con la Turris prima e successivamente con l’ACR Messina, dove l'anno scorso ha collezionato 29 presenze, 6 reti e 5 assist.

Aliperta non nasconde l’ambizione personale che lo ha portato ad Arezzo, né quella della società: “Quando decido di cambiare, per me è molto importante l’ambizione personale e quella della squadra che mi vuole. Ad Arezzo ho trovato un ambiente ben organizzato, come difficilmente se ne trovano oggi in giro, oltre ad un direttore sportivo che mi ha voluto fortemente. Personalmente cerco sempre di raggiungere il massimo e qui ci sono i giusti stimoli per cercare di fare un grande campionato”.

Il centrocampista amaranto, dopo due campionati vinti, potrebbe avere gli ingredienti giusti per riportare subito la squadra tra i professionisti: “La ricetta non esiste, ci vogliono grandissima umiltà e consapevolezza di quello che siamo in campo. Per vincere campionati come quello di serie D, si deve avere una grande mentalità, restando umili in campi difficili o poco conosciuti, perché l’Arezzo sarà la squadra più blasonata da affrontare per i nostri avversari. I campionati si vincono con un gruppo composto da grandi uomini. Il mio obiettivo è quello di portare la squadra in Lega Pro. Il resto sono chiacchiere, nel calcio niente è scritto”.

Uomo d’esperienza, avrà anche il compito di far crescere gli under che scenderanno in campo: “È fondamentale farli integrare con tutti gli altri compagni di squadra. Per i giovani la serie D è una categoria molto impegnativa, ma vedo che hanno voglia di emergere e sanno che siamo chiamati a fare qualcosa di importante”. Nel corso della sua carriera ha ricoperto molti ruoli, ma quello che si sente cucito addosso è quello di mediano: “Si, in effetti ho giocato in diverse posizioni in campo, ma sono venuto ad Arezzo come mediano di centrocampo. Penso che questo sia il ruolo che preferisco, ma sarà il mister a dire dove giocare, io sono a sua disposizione”.

Per la prima volta affronterà un campionato non del sud: “Non conosco i gironi di serie D dell’Italia centrale. Ci sono sicuramente delle differenze caratteriali in squadre piuttosto che in altre. Al sud ci sono più pressioni esterne, comunque ogni campionato ha le sue difficoltà. Siamo consapevoli di affrontare delle avversarie che avranno il coltello fra i denti quando affronteranno il Cavallino Rampante, la pressione la dobbiamo avvertire nel modo giusto per riportare l'Arezzo dove merita”.

Manca solo il campo la competizione ufficiale adesso: “Questo periodo è lungo, c’è voglia di iniziare, dobbiamo avere pazienza fino al debutto”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

La presentazione ufficiale di Domenico Aliperta
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno