Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO17°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «La censura in Rai è un problema che riguarda tutti»

Attualità mercoledì 18 maggio 2022 ore 09:00

Armati d'amore, raccolta fondi per gli ucraini

Il 4 giugno a Villa Severi le associazioni del territorio a sostegno di un progetto di accoglienza di Cesvi Onlus



AREZZO — Sabato 4 giugno, dalle 16, presso il parco di Villa Severi di Arezzo, si terrà "Armati D'Amore", una giornata di raccolta fondi per un progetto di accoglienza a favore dei profughi in fuga dalla guerra, gestito da CESVI Onlus - organizzata dalle Associazioni aretine Massimo Comune Denominatore, Centro Onda D'Urto, Arezzo Che Spacca, Men/Go Music Fest, con il sostegno di Comune di Arezzo, Comune di Bibbiena, Coob e il patrocinio della Provincia di Arezzo.


"Armati D'Amore" nasce dall'adesione delle associazioni organizzatrici all'iniziativa di CESVI Onlus che - in coordinamento con la municipalità di Záhony e World Center Kitchen - sta curando il primo Entry Point Hub sul confine tra Ucraina e Ungheria, in prossimità della stazione ferroviaria, diventata ormai un punto critico di raccolta di persone in fuga dalla guerra.

L'obiettivo della giornata sarà anche quello di fare arrivare un messaggio di unione e solidarietà a quelle persone che in questo momento ne hanno maggiormente bisogno, imparando ad andare oltre le differenze che normalmente ci separano. Da qui l'idea del nome "Armati D'Amore", che enfatizza l'ambivalenza nella lettura della stessa parola armati: le associazioni si armano delle loro capacità e competenze per invitare tutta la cittadinanza ad armarsi di ciò che può dare per raggiungere insieme l’obiettivo della solidarietà.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno