comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:32 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Maradona, la lunghissima fila di tifosi in coda per la camera ardente

Politica venerdì 20 novembre 2020 ore 01:48

Bardelli al gruppo misto: "Nessun incarico per me"

Lungo post su Facebook del consigliere comunale, eletto nelle file di OraGhinelli. Sentitosi 'lasciato ai margini', sarà da ora un 'battitore libero'



AREZZO — Roberto Bardelli è passato dal gruppo consiliare di OraGhinelli 2025, nelle cui file era stato eletto due mesi fa, a quello misto. Un lungo post su Facebook del popolare Breda, pubblicato ben dopo la mezzanotte, chiarisce senza mezzi termini cosa lo abbia spinto a lasciare formalmente, ma non ideologicamente, la maggioranza di cui faceva parte.

Il suo racconto parte da lontano, dalla sua prima consiliatura, all'opposizione della seconda giunta Fanfani, nel corso della quale Bardelli si era guadagnato, proprio grazie al lavoro svolto e all'impegno sempre dimostrato, le tante preferenze ottenute poi nel 2015. Fu infatti il consigliere eletto col maggior numero di voti dell'intera coalizione che portò Ghinelli al suo primo mandato da Sindaco. Nel suo lungo racconto, il Breda spiega quanto fosse stata cocente la delusione, dopo essere stato lasciato fuori da qualunque incarico o ruolo 5 anni fa, a dispetto dei suoi 'numeri'.

Poi le vicende giudiziarie che lo hanno visto protagonista in negativo nella fase finale del mandato, ma con la ferma decisione di proseguire nel suo percorso politico. Ringrazia OraGhinelli per avergli dato spazio nella lista dei candidati Bardelli, raccontando quanta stima ha sentito dagli elettori nel corso di questa ultima campagna elettorale. Non solo parole, visto che il risultato del primo turno del 20 e 21 settembre gli ha consegnato il terzo posto nella lista del sindaco uscente, che sarebbe stato poi confermato al ballottaggio due settimane dopo. Solo Lucia Tanti e Simon Pietro Palazzo hanno ottenuto più preferenze di lui.

La decisione di abbandonare OraGhinelli e passare al gruppo misto è arrivata dopo essere stato di nuovo e nonostante tutto 'dimenticato' per qualsiasi ruolo di responsabilità o incarico, anche per questa consiliatura. "Sono rimasto molto male, tant'è che a bruciapelo avevo pensato di dimettermi" - spiega il Breda nel suo intervento social, raccontando come a farlo desistere dai suoi propositi, siano stati i consigli di parenti e amici - "A quel punto mi sono preso una giornata di riflessione e poi ho preso la decisione. Rimango consigliere comunale, ma da battitore libero".

Ed ha poi concluso annunciando il suo modus operandi da ora in avanti: "Se una cosa mi va bene, voto favorevole, ma se una cosa non mi convince, a questo punto voglio essere libero di poter scegliere da solo cosa è meglio fare, senza essere obbligato a seguire eventuali ordini di scuderia".

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità