Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:AREZZO19°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Attualità venerdì 23 aprile 2021 ore 12:26

Bper gioca la carta del sostegno alle imprese

La Banca, da poco subentrata ad Ubi, propone finanziamenti agevolati ai piccoli operatori economici. Tra gli obiettivi: radicarsi sul territorio



AREZZO — BPER Banca, da poco subentrata ad Ubi e quindi alle filiali della ex Etruria, ha deciso di intervenire a sostegno delle imprese della provincia di Arezzo con un finanziamento dedicato.

Per agevolare la ripresa dell’economia della zona, l’Istituto mette infatti a disposizione dei piccoli operatori economici un finanziamento a condizioni speciali e a tasso agevolato, dell’importo massimo di 25mila euro e della durata di 18 mesi (di cui 6 di preammortamento).

L’operazione di supporto all’economia locale è agevolata dalla capillarità recentemente raggiunta, come detto, con l'acquisizione di filiali ex UBI, che porta il totale degli sportelli attivi in provincia a 18, collocando dunque BPER tra i principali istituti di credito del territorio.

Il Direttore Regionale Toscana Umbria di BPER Banca, Massimo Biancardi, spiega “la pandemia ha colpito in maniera consistente famiglie e imprese, soprattutto nei settori più rappresentativi della nostra provincia e, in generale, identificativi del made in Italy. Qui c’è il distretto orafo più importante d’Europa e una tradizione di industria tessile e meccanica di altissimo livello. E’ proprio dalla salvaguardia di queste eccellenze che dobbiamo ricominciare. BPER Banca è chiamata a una sfida impegnativa in questo territorio, ma è pronta a proporsi come ‘banca della comunità’, un punto di riferimento per aziende e cittadini”.

L’Area Manager Toscana Sud Stefano Baldi termina “in un periodo come quello attuale, di parziale riaperture delle attività, è fondamentale per noi essere vicini alle aziende per facilitarne il riavvio. La ripresa dell’economia può avere ripercussioni positive non solo in termini finanziari ma anche a livello occupazionale e di salvaguardia del saper fare tipico delle nostre zone”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Positivi riscontrati in 10 Comuni del territorio. Nessun caso in Casentino. Cala il numero dei ricoverati al "San Donato"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS